Rugby, Test Match 2017: Italia-Fiji 19-10, le pagelle degli azzurri. Brillano Budd e Bellini, decisivo Canna

Carlo-Canna-Profilo-Twitter-FIR-e1480168989166.jpg

Parte bene il cammino della nazionale italiana di rugby nei Test Match di novembre: vittoria doveva essere e vittoria è stata a Catania contro le Fiji. La squadra guidata da Conor O’Shea si è imposta per 19-10 dimostrando per lunghi tratti di partita un’ottima trama di gioco, alla quale però vanno aggiunti alcuni momenti di appannamento. Andiamo a rivivere il match con le pagelle degli azzurri.



15 Jayden HAYWARD, voto 6,5: più che discreto l’esordio per l’estremo equiparato neozelandese della Benetton Treviso. Parte davvero fortissimo, poi incappa in un’incertezza gravissima (che per fortuna non costa una meta). Nel secondo tempo fa le cose giuste senza strafare. Si è conquistato una maglia da titolare e difficilmente la lascerà scappare.

14 Leonardo SARTO, voto 6,5: sembra essere l’uomo, in assenza di Michele Campagnaro, con più qualità per saltare il diretto avversario nell’uno contro uno. Si accende ad intermittenza, ma quando lo fa è davvero imprendibile.

13 Tommaso BONI, voto 6,5: ottima performance per il centro delle Zebre, al sesto caps in maglia azzurra. Parta tante volte l’ovale avanti senza perdere metri e si fa vedere anche in zona difensiva.

12 Tommaso CASTELLO, voto 6,5: decisivo al 30′. Il suo intervento è tutt’altro che pulito, però riesce a fermare una meta ormai quasi certa da parte dei figiani.

11 Mattia BELLINI, voto 7: grandissima performance per il trequarti ala delle Zebre, che torna in nazionale dopo un lungo infortunio arrivato nel Sei Nazioni proprio in maglia azzurra. Tanta grinta e molte giocate di qualità: giornata super.

10 Carlo CANNA, voto 6,5: in fase di costruzione di gioco, soprattutto nella parte centrale della gara, non brilla. Poi viene fuori con le sue qualità al piede e, con il 100% di realizzazione sui piazzati, riesce a far volare l’Italia risultando ovviamente decisivo.

9 Marcello VIOLI, voto 5,5: non eccezionale il mediano di mischia delle Zebre. Non sfrutta al meglio l’opportunità della maglia da titolare. Le qualità comunque ci sono (e si sono intraviste a sprazzi).
 
8 Sergio PARISSE, voto 6: una partita da umano da parte del capitano tricolore. Ritorna da un lungo infortunio e lo fa comunque con una performance sufficiente: già da sabato prossimo contro la sua Argentina potrebbe far male.

7 Abraham STEYN, voto 6: performance di sostanza per il terza linea delle Zebre.

6 Francesco MINTO, voto 5: da un placcatore come lui ci si aspetta sempre di più. La meta figiana nasce proprio dalla sua parte.

5 Dean BUDD, voto 7: uomo ovunque oggi in campo. C’è quando bisogna portar palla, c’è sui placcaggi, c’è nelle touche e in mischia. Eccezionale.

4 Marco FUSER, voto 5,5: poco sotto la sufficienza, comunque prestazione non da scartare.

3 Simone FERRARI, voto 6,5: arriva la gioia per la prima meta di giornata. Il pilone azzurro è in giornata di grazia, sfrutta il momento e timbra i 5 punti al termine di un’azione orchestrata al meglio dalla nazionale. Bene anche in mischia.

2 Luca BIGI, voto 6,5: si fa sentire in mischia e la performance al lancio in touche è eccellente.

1 Andrea LOVOTTI, voto 6: giornata sfortunata per il pilone delle Zebre a causa di un colpo al volto. Quando è in campo però si fa sentire.

20 Giovanni LICATA, voto 6,5: esordio da ricordare per il siciliano nella propria terra. Viene acclamato dal pubblico e non delude le aspettative.

22 Ian MCKINLEY, voto 6,5: era l’uomo più atteso, appena entrato, all’esordio in maglia azzurra, è riuscito a colpire con la specialità della casa, il calcio piazzato. Bene anche in fase di gioco: lo rivedremo da titolare contro l’Argentina?

Allenatore, Conor O’SHEA, voto 6,5: seconda vittoria da quando allena la nazionale tricolore, il ct irlandese può ritenersi più che soddisfatto per la prestazione dei suoi ragazzi. C’è comunque tanto da lavorare per migliorare tanti aspetti.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter FIR

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI SUL RUGBY

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top