Rugby, Italia-Fiji: tante novità in casa azzurra. Giovani pronti al decollo, a chi si affiderà O’Shea?

DK-2thCXoAIzJSZ1-e1506788351517.jpg

Siamo sempre più vicini ad una sessione dei Test Match di novembre di rugby che potrebbe rivelarsi più importante del previsto per i colori italiani. Il momento positivo che stanno vivendo Zebre e Benetton Treviso nel Pro 14 in questo inizio di stagione, oltre alle buone prestazioni messe a segno dai giocatori che vivono oltre il confine, fanno presagire segnali discreti verso la nazionale. Il primo appuntamento sarà sabato allo Stadio Massimino di Catania con le Fiji.

Come deciderà di schierarsi Conor O’Shea? Sfrutterà tutti i giovani esplosivi convocati in rosa? Il gruppo è davvero giovanissimo: l’età media, nonostante alcuni veterani presenti, parla di 26 anni, con addirittura soltanto 17 caps internazionali di media. Una nazionale alle prime armi, con comunque atleti di spicco come Sergio Parisse, capitano di mille battaglie, e Leonardo Ghiraldini. Assenti purtroppo per infortunio alcuni degli atleti (un nome su tutti, Michele Campagnaro) che avrebbero sicuramente recitato un ruolo da protagonista.

Soprattutto in chiave terza linea sembra esserci spazio per affidarsi alle nuove leve: Renato Giammarioli e Giovanni Licata sono al debutto in maglia azzurra, Sebastian Negri ha due caps all’attivo. Soprattutto il 22enne delle Zebre sembra essere il più adatto ad essere lanciato in campo, già a partire da sabato: inizio di stagione devastante, con una maturità pazzesca e statistiche da grande giocatore (tantissimi palloni portati, un’infinità di metri guadagnati e difensori battuti). Una potenziale arma per poter scardinare le difese avversarie. Non è un debuttante, ma a 24 anni sta vivendo forse la migliore stagione della carriera Marcello Violi che potrebbe insidiare i veterani Tebaldi e Gori per il posto da titolare come mediano di mischia. Altro nome che è molto atteso, soprattutto dal pubblico di fede Zebre, è Matteo Minozzi: il brevilineo classe ’96 è al top della forma, ma dovrà forse aspettare altre occasioni per esordire da titolare, vista la concorrenza chiamata Edoardo Padovani.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI SUL RUGBY

Foto: Twitter Zebre

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top