Show Player

LIVE Rugby, Italia-Sudafrica in DIRETTA: 6-35, quinta meta degli Springboks. Gli azzurri affondano



Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE di Italia-Sudafrica, ultimo test match di novembre per la Nazionale di rugby che allo Stadio Euganeo di Padova cerca un colpaccio incredibile. L’anno scorso gli azzurri sconfissero gli Springboks per la prima volta nella storia, questa volta servirà una nuova mitologica impresa contro una delle grandi corazzate internazionali del mondo ovale. Sergio Parisse e compagni dovranno letteralmente superarsi se vorranno regalare una gioia al proprio pubblico: l’obiettivo è quello di ben figurare dopo aver perso contro l’Argentina negli ultimi dieci minuti e aver vinto contro le Fiji due settimane fa.

Si preannuncia una partita intensissima e spettacolare dove bisognerà tirare fuori tutta la grinta e il carattere. Probabilmente pioverà, il campo sarà difficile, servirà una mischia grandiosa e soprattutto bisognerà tenere sotto il profilo fisico, cosa che spesso ci manca. O’Shea ha praticamente confermato la formazione delle ultime uscite con due sostituzioni.

Loading...
Loading...

OASport vi propone la  DIRETTA LIVE di Italia-Sudafrica, ultimo test match di novembre per la Nazionale di rugby: cronaca in tempo reale, minuto dopo minuto, per non perdersi davvero nulla. Si inizia alle ore 15.00. Buon divertimento a tutti.





 

CLICCA IL TASTO F5 DA DESKTOP O FAI REFRESH SUI TUOI DISPOSITIVI MOBILE PER AGGIORNARE LA PAGINA

 

Grazie a tutti per averci seguito.

FINISCE QUI. ITALIA-SUDAFRICA 6-35. Azzurri schiacciati dagli Springboks dopo un buon avvio, Parisse e compagni subiscono cinque mete senza segnarne.

80′ Ultimo possesso per l’Italia che cerca quantomeno a segnare dei punti, non è facile. Siamo al limite dei 22.

ITALIA-SUDAFRICA 6-35. Lezione pesantissima!

76′ Arriva anche la trasformazione.

74′ Quinta meta del Sudafrica, marcano in mezzo ai pali. La nostra difesa crolla sotto la lunga pressione avversaria. L’arbitro chiede l’intervento del TMO che conferma la segnatura.

70′ Ultimi dieci minuti. Sudafrica nella nostra metà campo, cerca di arrotondare il punteggio. Ora gli azzurri si dovranno difendere.

68′ Entra Minto al posto di Fuser. In questo secondo tempo solo la meta iniziale del Sudafrica, poi il lungo attacco dell’Italia che però non ha prodotto punti. L’Italia per il momento non ha un calo fisico ma il punteggio di 6-28 è pesantissimo.

66′ Ora il Sudafrica è in possesso dell’ovale ma siamo sempre nella loro metà campo. Lancio lungo, recuperano il pallone e ora possono attaccare.

64′ Dopo un forcing allucinante cerchiamo respiro: calcio nei cinque metri, rimessa laterale per il Sudafrica. Abbiamo concesso il possesso dell’ovale, non avevamo più le energie per continuare ad attaccare il quel modo.

64′ Noi stiamo dando il massimo nel cuore del secondo tempo, siamo lì nei loro 22 ma il divario tecnico salta fuori proprio in questo frangente.

62′ Che fatica per questa Italia. Avanzi e retrocede, avanza e retrocede. Ci stiamo mettendo il cuore ma il muro sudafricano è granitico. Siamo andati vicini alla meta in un’occasione ma la classe degli Springboks non ci fa concretizzare. Siamo sempre sotto 6-28.

61′ L’Italia rimane nella metà campo avversaria, siamo lì da dieci minuti ma non riusciamo a concretizzare…

59′ Le due mischie si equivalgono! Nessuno si muove, placcaggio incredibile di Polland sull’uscita di Esposito e l’ovale finisce nelle mani dei sudafricani…

58′ Grande carica di Ghiraldini per arrivare ai tre metri! Ora palla sulla sinistra, siamo davvero a un passo. Perdiamo palla in avanti ma torniamo sul vantaggio precedente, scegliamo la mischia, sempre ai 5 metri.

57′ Castelloooooooooooooooooooooo! Lampooooooo! Accelerazione improvvisa, trova un varco, entra nei 22 e si spinge fino ai 5. Ora giochiamo lì! Cerchiamo la meta!

56′ L’Italia cerca di giocare in attacco con coraggio sfruttando anche una maggiore freschezza fisica ma il muro sudafricano è insuperabile.

54′ Con un’invenzione riusciamo a entrare nei 22, Gori però perde il pallone. Si riparte con una mischia a nostra introduzione per vantaggio precedente.

53′ Giochiamo dieci fasi ma rimaniamo sempre lì, non riusciamo a sfondare! Che difesa del Sudafrica. E a lungo andare perdiamo il pallone. Gli Springboks ci sono superiori, lo stanno dimostrando in ogni circostanza.

52′ Ora l’Italia è in attacco, siamo sulla linea dei loro 22, buona cassaforte dopo la rimessa di Ghiraldini. Non avanziamo, deve giocare Gori. Parisse prova a sfondare, non entriamo…

50′ O’Shea cambia praticamente tutta la prima linea, l’ala e il mediano. Cerca almeno di dare freschezza a una squadra che visibilmente non è stanca.

48′ Non riusciamo proprio ad avanzare, difesa del Sudafrica inattaccabile. Che sofferenza per gli azzurri.

47′ Azzurri totalmente fuori dal gioco, non ci credono nemmeno più, si fatica anche a combattere. Il Sudafrica ha vita troppo facile, l’Italia è schiacciata in tutti i fondamentali.

ITALIA-SUDAFRICA 6-28. Lezione pesantissima e siamo solo all’inizio del secondo tempo.

45′ Arriva anche la trasformazione di Polland. Solo il Sudafrica in campo.

44′ Bellissima mischia dopo la rimessa, azzurri totalmente disuniti, il Sudafrica affonda e segna la quarta meta della partita.

43′ Rimessa laterale per il Sudafrica sui cinque metri. Non riusciamo proprio a reagire.

41′ La partita inizia subito con il Sudafrica particolarmente aggressivo, sono subito nella nostra metà campo, Budd concede un calcio di punizione ma gli Springboks continuano con la norma del vantaggio. Sono subito dominanti, azzurri frastornati.

INIZIA IL SECONDO TEMPO.

Le squadre rientrano in campo. Intervallo più lungo del dovuto. La pioggia si è intensificata a Padova. L’Italia deve cercare una reazione.

 

FINISCE IL PRIMO TEMPO.

ITALIA-SUDAFRICA 6-21.

40′ Canna sbaglia un calcio da posizione centrale e ravvicinata. Errore gravissimo.

40′ Conquistiamo un calcio di punizione, Canna può tornare a smuovere il nostro tabellino.

38′ Giochiamo con personalità nella loro metà campo, Licata e Parisse mettono tanta qualità ma ancora un volta perdiamo l’ovale. Il Sudafrica è totale padrone della partita.

37′ Licata prova a sfondare sulla sinistra, poi perdiamo il pallone ma il Sudafrica lancia lungo e ci concede una rimessa laterale a centrocampo. Situazione veramente complicata per gli azzurri che negli ultimi 20 minuti non si sono praticamente mai visti in attacco.

ITALIA-SUDAFRICA 6-21. Stiamo colando a picco, ultimi cinque minuti prima dell’intervallo.

34′ Confermata la meta da parte dell’arbitro, arriva anche la trasformazione. Terza marcatura per il Sudafrica.

L’arbitro chiede comunque l’intervento della moviola per scrupolo.

34′ Erroraccio di Hayward che va in presa alta su un calcio profondo degli avversario, perde l’ovale che rimbalza a terra al limite dell’area di meta ed è un gioco da ragazzi per i nostri avversari marcare la terza meta della partita.

32′ Vinciamo la mischia e liberiamo ma Hayward non convince, calcio non perfetto su passaggio strozzato di Violi. Rimessa laterale per il Sudafrica sulla linea di centrocampo e ripartono subito aggressivi in attacco. Altra ondata, serve un nuovo fortino azzurro.

31′ Bravo Castello che costringe un avversario all’in-avanti. Ripartiamo con un’altra mischia appena dentro i nostri 22. Partita molto fisica, gli azzurri sono sotto ma provano a non crollare, dobbiamo però marcare punti pesanti prima dell’intervallo.

30′ Ultimi dieci minuti del primo tempo. L’Italia prova a ripartire con una mischia ma il Sudafrica ci ruba il pallone e ora è al limite dei nostri 22: serve una difesa grintosa, nei due precedenti siamo sempre crollati.

28′ Primo cambio per il Sudafrica a causa di problemi fisici. Entra Kitschoff, esce Mtwamaba.

27′ Ottima mischia dell’Italia ma purtroppo Canna è in fuorigioco e l’arbitro concede il calcio di punizione ai nostri avversari che potranno così andare a giocare in attacco per la terza volta in questa partita. Nei due precedenti hanno sempre segnato la meta.

27′ Rimessa storta degli azzurri, il Sudafrica opta ancora per una mischia. Siamo nella loro metà campo.

ITALIA-SUDAFRICA 6-14. Ora è davvero durissima.

25′ Arriva anche l’agevole trasformazione.

24′ Meta del Sudafrica. Rimessa perfetta, micidiale carrettino che ci travolge e vanno in meta tutti insieme. Secondo segnatura dei nostri avversari, ogni volta che si sono affacciati nella nostra metà campo hanno ottenuto il massimo.

23′ Il Sudafrica non si accontenta dei tre punti, va in rimessa sui cinque metri per cercare la meta! Fanno paura, bisogna alzare una barricata!

23′ Vantaggio non acquisito, calcio di punizione per i nostri avversari.

22′ Mischia per il Sudafrica sui nostri 22, battaglia totale tra i due raggruppamenti. Purtroppo i nostri avversaria ottengono il vantaggio ma nei nostri 22 loro vanno dritto per dritto, cercano la meta rapida. E’ difficile contenerli, serve una prova fisica di altissimo livello.

ITALIA-SUDAFRICA 6-7. Partita apertissima, gli azzurri giocano a viso aperto.

20′ CANNAAAAAAAAAAA! LA METTEEEEEEEE! Precisione glaciale dell’azzurro, in mezzo ai pali da distanza ravvicinata.

19′ Errore in passaggio, si ritorna su un vantaggio acquisito. Calcio ravvicinato, questa volta Canna va per i pali.

19′ ITALIAAAAAAAA! CHE CUOREEEEEEEE! SULLA LINE DEI CINQUE METRI. Cerchiamo la metaaaaaaa!

18′ Proviamo a giocare al largo ma sbagliamo, torniamo sul vantaggio per fuorigioco. L’ITALIA CERCA LA META. Canna la mette in rimessa nei pressi dei cinque metri, non andiamo per i pali.

17′ Belliniiiiiiiiii! Accelerazione improvvisa sulla trequarti e conquista la punizione. Possiamo comunque giocare il vantaggio.

16′ L’Italia ora deve replicare il dominio dei primi dieci minuti. Serve quell’intensità per mettere in difficoltà il Sudafrica e cercare di marcare punti. Dobbiamo reagire subito dopo la meta subita.

ITALIA-SUDAFRICA 3-7.

15′ Arriva anche la trasformazione. Primo possesso del Sudafrica e subito meta.

14′ Meta del Sudafrica. Polland si allunga, buca la nostra linea difensiva e gli Springboks marcano. Ora Polland per la trasformazione.

14′ Si sono portati a cinque metri dalla linea di meta. Vera e propria trincea, 17 fasi…

14′ Ora bisogna sudare e alzare le barricate contro l’incedere degli Springboks, cercando di spingere per linee dirette. Non è facile contenerli.

13′ Il Sudafrica può giocare il primo pallone alla mano della partita ma non incantano. Si gioca al piede, batti e ribatti con Hayward. Piede di Canna che li ricaccia indietro. Fase confusa di gioco, le due squadre rimangono sostanzialmente a centrocampo.

ITALIA-SUDAFRICA 3-0.

11′ CANNAAAAAAAAAAAAAAAAAA! DENTROOOOOOOOOOOO! Calcio di punizione perfetto, l’Italia concretizza la supremazia in avvio.

10′ Italia bellissima in questo avvio di partiamo! Giochiamo solo noi, non facciamo toccare l’ovale agli avversari. Benissimo la rimessa su Budd tirato giù perfettamente, il Sudafrica commette un’infrazione ed è per questo che guadagniamo la punizione. Canna può andare per i pali, calcio sulla carta semplice.

9′ Lo portiamo giùùùùùù! Si giocaaaaaaaaaa! CERCHIAMO LA METAAAAAAAAAAA!

8′ Parisseeeeeeeeeee! Invenzione del fenomeno! L’ovale esce dalla mischia, piazza un calcetto in un buco impossibile, sorprende la retroguardia avversaria, rimessa laterale per l’Italia sulla linea dei cinque metri!

7′ Boniiiiiii! Avanza placcato da tre uomini, poi ci rubano l’ovale ma ripartiamo con una mischia a causa di un loro in avanti. Siamo sulla trequarti.

6′ Cannaaaaaaaaaaaaa! Grandissimo calcio nei pressi dei cinque metri ma il Sudafrica riesce a giocare la veloce, botta e risposta al piede, possiamo ripartire ancora noi ma da centrocampo. STIAMO FACENDO LA PARTITA!

5′ L’Italia sta mettendo tutto quello che ha. Per il momento solo gli azzurri in campo. Gioco propositivo, Parisse inventa, il nostro quindici in continuo avanzamento.

4′ Purtroppo esageriamo al limite dei 22, Parisse cerca di entrare ma Licata esagera e perde l’ovale. Il Sudafrica rilancia in avanti, rimessa per gli azzurri sulla linea di centrocampo.

2′ Prosegue la battaglia a centrocampo, l’Italia sta giocando molto bene e in maniera insistita riesce a far arretrare gli avversari.

1′ Espositoooo! Grandissimo sull’out destro, avanza e porta su tutta la squadra. Italia propositiva nella metà campo avversaria.

1′ Sotto una fitta pioggia l’Italia inizia a giocare a centrocampo, pallone nelle nostre mani.

15.00 INIZIA LA PARTITA!

Il XV dell’Italia

Lovotti, Bigi, Ferrari, Fuser, Budd, Licata, Steyn, Parisse, Violi, Canna, Bellini, Castello, Boni, Esposito, Hayward.

14.57 INNO DI MAMELI! Stadio Euganeo gremito per questa super sfida contro gli Springboks.

14.55 Inno del Sudafrica. Si intensifica la pioggia a Padova.

14.52 I giocatori si dirigono verso il campo. Gli azzurri sembrano particolarmente motivati, bisogna essere dei Leoni, serve gettare il cuore oltre l’ostacolo.

14.50 Pioviggina a Padova, campo difficile, la mischia avrà un’importanza capitale. Le due squadre negli spogliatoi, Parisse cerca di caricare i compagni.

14.46 Ricordiamo anche che le due squadre sono inserite nello stesso girone dei Mondiali 2019 dove ci sarà anche la Nuova Zelanda!

14.45 Quindi minuti all’inizio delle partita! Tutto pronto per Italia-Sudafrica.

14.42 Nel frattempo le due squadre stanno intensificando il riscaldamento, c’è grande attesa per una delle partite più importanti dell’anno contro un’avversaria di assoluto blasone.

14.40 Si gioca allo Stadio Euganeo di Padova, una delle culle del rugby italiano, zona amante dell’ovale e che oggi proverà a trascinare gli azzurri.

14.38 Il CT Conor O’Shea ha sostanzialmente confermato la formazione schierata nelle ultime due uscite, ci sono soltanto due cambi nel nostro XV.

14.36 Il Sudafrica si presenta però in un differente stato di forma, ha ben figurato nelle ultime uscite e si presenta naturalmente con tutti i favori del pronostico. L’Italia dovrà superarsi se vorrà realizzare una nuova impresa.

14.34 L’ultimo precedente tra le due squadre è stato giocato un anno fa a Firenze. L’Italia conquistò la sua prima storica vittoria sugli Springbok realizzando un’impresa epocale. Per il resto soltanto vittorie dei maestri sudafricani.

14.32 L’Italia è reduce dalla sconfitta contro l’Argentina della scorsa settimana: gli azzurri avevano fatto partita alla pari con i Pumas per i 70′ prima di crollare nel finale. Due settimana fa, invece, i ragazzi di O’Shea si erano imposti sulle Fiji.

14.30 Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE di Italia-Sudafrica, ultimo test match di novembre per la nostra Nazionale di rugby.

 

(foto Twitter FIR)

Loading...

Lascia un commento

scroll to top