Judo, Mondiali Open 2017: Teddy Riner l’uomo più atteso, l’Italia punta tutto su Assunta Galeone

Judo-Teddy-Riner-IJF.jpg

Lasciati in cantina per sei anni, i Campionati Mondiali Open di judo torneranno questo fine settimana sui tatami marocchini di Marrakesh.

Sabato il programma vedrà all’opera gli uomini, con il francese Teddy Riner super favorito ed altri trentanove contendenti pronti a dargli battaglia. Il due volte campione olimpico andrà alla ricerca del suo decimo titolo mondiale, un traguardo che lo proietterebbe ulteriormente nell’olimpo dello sport in generale, ma dovrà fare attenzione ai numerosi avversari intenzionati ad interrompere il suo regno. Imbattuto da più di sette anni, il colosso di Guadalupa è stato messo in seria difficoltà dal georgiano Guram Tushishvili agli ultimi Mondiali di Budapest, e proprio il campione europeo in carica è considerato da molti come il suo rivale più pericoloso.

Considerando che ai Mondiali Open non sono previste le teste di serie, tuttavia, le combinazioni possibili sono davvero molteplici, e potremmo assistere a grandi sfide sin dal primo turno. In gara troveremo quasi i migliori pesi massimi del globo (il giapponese Takeshi Ojitani ed il suo connazionale Kokoro Kageura, l’ungherese Barna Bor, gli altri georgiani Levani Matiashvili ed Adam Okruashvili, il veterano russo Alexander Mikhaylin, l’israeliano Or Sasson e l’emergente austriaco Stephan Hegyi), con l’esclusione di alcuni nipponici (per ragioni di quota) e dei brasiliani David Moura e Rafael Silva, ma anche alcuni nomi di grande prestigio provenienti dalle categorie inferiori (il francese Cyrille Maret, il georgiano Varlam Liparteliani, l’olandese Henk Grol ed il rientrante greco Ilias Iliadis).

Tra le sedici partecipanti della gara femminile di domenica, invece, ci sarà anche l’azzurra Assunta Galeone, unica rappresentante italiana a combattere in questa rassegna iridata. “A prescindere dal risultato, sarà una bella esperienza che affronto con la spensieratezza maturata“, ha dichiarato l’atleta napoletana attraverso il sito federale. “Forse voglio solo una sfida, ma fine a se stessa. Una sfida dalla quale non cerco altro che adrenalina… una scarica di adrenalina che, per adesso, solo una competizione come questa mi può dare”. Le favorite della prova femminile saranno la cubana Idalys Ortiz e la giapponese Sarah Asahina, con la bosniaca Larisa Cerić a fare da terza incomoda.

Infine, da sottolineare il ricco montepremi in palio sui tatami marocchini: i futuri campioni del mondo si porteranno a casa 100.000 €, 50.000 € andranno ai medagliati d’argento e 25.000 € agli atleti che saliranno sul gradino più basso del podio. Premi di consolazione anche per chi si avvicinerà alla zona medaglie: 10.000 € ai quinti classificati, 5.000 € ai settimi.

giulio.chinappi@oasport.it





Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top