Ginnastica, oggi Simone Biles torna ad allenarsi! Punta al grande rientro, la lettera della Regina: “Oggi si riparte, la mia vita senza ginnastica…”

Simone-Biles-Rio-2016.jpg

Dopo la notte di Halloween si inizia a fare sul serio e non si scherza più: oggi Simone Biles torna ufficialmente ad allenarsi! La dominatrice indiscussa della Polvere di Magnesio, un autentico monumento della ginnastica artistica, rimetterà piede in palestra a tutti gli effetti con l’obiettivo di tornare competitiva per la prossima stagione. La pluri Campionessa del Mondo e Olimpica ha cambiato anche allenatore (da oggi si affiderà a Laurent Landi) e punta dritto ai Campionati Nazionali della prossima estate per poi volare ai Mondiali di Doha dove andrà a caccia del mitologico poker mai riuscito a nessuna nella storia.

La 20enne di Columbus è già data in buona forma e non dovrebbe faticare a tornare sui livelli assurdi che l’hanno incoronata come la più forte di tutti i tempi. L’attesa su di lei è davvero tanta dopo un anno sabbatico in cui ha dimenticato il suo sport per dedicarsi allo spettacolo (ha partecipato a Dancing With The Stars e ha scritto un libro). Ora però l’artistica torna a essere al centro della sua vita e prima di ricominciare a tutti gli effetti ha voluto scrivere una pagina di diario che è stata pubblicata da ESPN. Ve la proponiamo in traduzione italiana.

 

Dopo le Olimpiadi avevo pianificato di prendermi un anno di pausa, non di più e non di meno. E’ stata una decisione personale: se ti fermi più di un anno sarà più difficile ritornare. Molti atleti non si prendono mai una pausa durante tutta la carriera. Ci sono alcune cose a cui penso e mi dico: “Devo rifarle di nuovo?”. Non mi spaventavano prima, ma ora sì.

Il 1° novembre tornerò ufficialmente ad allenarmi con il mio nuovo coach. Vedremo come andrà: non ho mai preso una pausa dalla ginnastica, dovremo vedere come ho perso la massa muscolare, se mi sentirò diversa a fare le stesse cose che facevo prima.

Ho già avuto modo di vedere il lavoro di coach Laurent Landi e di essere in squadra con ragazze che lui ha allenato. E’ un un ottimo allenatore e penso che potremo essere una buona coppia. Sarà sicuramente diverso ma penso che il cambiamento sia positivo. Aimee Boorman (la sua precedente coach, ndr), si è trasferita in Florida e i miei genitori sono proprietari della palestra in cui mi alleno, sarebbe stato difficile lasciarla e poi mantenere comunque vivi i miei affetti.

Mentalmente e fisicamente mi sono presa una pausa: non sapevo cosa fosse la vita senza la ginnastica, è stato eccitante scoprirlo giorno dopo giorno.
Penso che ora in squadra ci sarà un’atmosfera diversa visto che Martha Karolyi si è ritirata. Valeri Liukin è un buon coach e leader e sono certa che lui sappia cosa sia giusto per gli USA e io spero che potremo ancora restare al top. Ma è stato triste vedere Martha andarsene. Ora in Nazionale ci sono tante ragazze giovane e dunque io potrei essere una leader e rivestire il ruolo di modello e di guida, aiutandole in gara. Ai Mondiali penso che le ragazze siano state brave a gestire la pressione. Molte di loro non avevano mai gareggiato a livello internazionale. Jade Carey era alla prima gara, Morgan Hurd ha mostrato tutta la sua forza mentale.

So che molte mie compagne di Rio non hanno annunciato il loro ritorno. Alcune sono andate al college. E’ difficile crescere nella ginnastica di alto livello, lottare per lo sport. Non è facile per i nostri corpi e le nostre menti. Sarebbe bello se tornassero e se non dovessero farlo allora le supporterò in qualsiasi cosa faranno”.

 





WEB TV

Lascia un commento

scroll to top