Curling, Europei 2017 – ITALIA MITOLOGICA! Bronzo leggendario per le azzurre, Gaspari e compagne nella storia

20181-640.jpg

Semplicemente mitologiche! Diana Gaspari, Veronica Zappone, Chiara Olivieri e Angela Romei scrivono un’autentica pagina di storia dello sport italiano e conquistano la medaglia di bronzo agli Europei 2017 di curling. Le azzurre sconfiggono la Svizzera per 7-6 nella finale per il terzo posto e tornano sul podio a undici anni di distanza dall’ultima volta quando Diana Gaspari conquistò l’argento perdendo l’atto conclusivo contro la Russia.

Questa volta è ancora la nostra stellare skip, senza alcun dubbio la miglior giocatrice di sempre alle nostre latitudini (unica a vincere due allori continentali), a guidare le compagne verso un traguardo incredibile e inatteso alla vigilia. Non partivano certamente con i favori del pronostico ma giorno dopo giorno, vittoria dopo vittoria, abbiamo dimostrato il nostro valore fino a questa apoteosi. A San Gallo, proprio in casa delle nostre avversarie di questa sera, l’Italia si rende protagonista di un’impresa favolosa e indimenticabile: questa è la terza medaglia della nostra storia, oltre a quella del 2006 va ricordato l’argento del 1982 (sconfitta contro la Svezia). A inizio dicembre l’Italia tornerà sul ghiaccio nel torneo di qualificazione alle Olimpiadi Invernali di PyeongChang 2018, un obiettivo da non fallire dopo questa bella cavalcata.

La partita che ci ha permesso di salire sul podio è stata davvero incredibile e al cardiopalma, tenuta in piedi dalle azzurre con tantissimo cuore anche quando tutto sembrava perduto. Gaspari e compagne non hanno mai smesso di crederci e alla fine sono state premiate. Perdiamo nettamente il primo end (sonoro 0-3), dobbiamo scalare una montagna ma rispondiamo prontamente nella seconda frazione di gioco (2-0). Le elvetiche sono di mano nel terzo end, decidono di pareggiare e poi marcano un punto nel gioco successivo a cui replichiamo immediatamente.

A metà partita il tabellone recita 4-3 in favore della Svizzera che decide di pareggiare sesto e settimo end. Serve un colpaccio e l’Italia lo confeziona nell’ottavo: pazzesco 3-0 costruito stone dopo stone, arrivato anche a causa di un errore finale di Silvana Tirinzoni. Rubiamo così la mano con un punteggio rotondo ma non finisce lì. Le rossocrociate trovano il pareggio (6-6), si decide tutto all’ultimo end con l’Italia che ha il vantaggio dell’ultimo tiro. Botta e risposta, ci pensa Diana a mettere l’ultima stone in home e a far partire la festa.

 





WEB TV

Lascia un commento

scroll to top