Ciclismo: Diego Ulissi, il meglio deve ancora arrivare. Alla soglia dei 30 anni la svolta della carriera?

Ulissi-Pier-Colombo.jpg

Doveva essere uno dei più importanti corridori in casa Italia di questo decennio, reduce da grandissimi trionfi nelle categorie giovanili. C’era addirittura il dubbio che potesse provare una carriera in chiave corse a tappe. Invece Diego Ulissi, almeno in parte, ha deluso le aspettative che c’erano su di lui dopo il passaggio tra i professionisti. L’obiettivo è quello di far assolutamente meglio nel 2018, magari cogliendo una vittoria di rilievo.

Sono arrivati sei successi parziali al Giro d’Italia, a dimostrazione che la classe è cristallina e, nelle giornate nelle quali è al top, può davvero vincere in ogni modo e contro qualunque avversario. L’atteso salto di qualità nelle corse di un giorno però non è arrivato: tante possibilità tra Lampre e UAE Emirates nelle Ardenne con davvero moltissime delusioni. Amstel Gold Race, Freccia Vallone e Liegi-Bastogne-Liegi sembrano essere percorsi ideali per le caratteristiche del toscano, scattante, resistente sulle medie salite e con un eccellente spunto veloce. Non sono arrivate però le conferme nelle varie primavere.

Arriverà con più maturità (giunto ormai all’età di 28 anni, molto vicino ai 30 che testimoniano molto probabilmente lo snodo fondamentale nella carriera di un corridore) un grande successo? In questo finale di stagione 2017 sono arrivati diversi segnali positivi. In primis i piazzamenti tra Campionato Italiano e Tour de France (ha sfiorato la vittoria di tappa a Le Puy-en-Velay). Poi il trionfo al GP di Montreal, classica canadese svoltasi a settembre. Una gran forma che l’ha portato al Mondiale di Bergen, dove ha svolto al meglio il lavoro di gregario. Tante eccellenti performance che l’hanno lanciato verso un Lombardia che però non l’ha visto brillare. Proprio al culmine dell’annata un colpo di coda: successo di tappa e classifica finale al Giro di Turchia (dove però la concorrenza non era delle migliori).





CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI DI CICLISMO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Pier Colombo

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top