Biathlon, IBU Cup 2017-2018 – Sjusjoen: Jacqueline fa sua la 10km uomini, tra le donne Kaisheva vince la 7,5km con Gontier 17ma

gontier.jpg

FISI (Serge Schwan)


Ha preso il via a Sjusjoen in Norvegia la IBU Cup di Biathlon 2017/18 e per i colori azzurri non sono arrivate grandi notizie. Nella prima giornata in terra scandinava si sono corse la 10km maschile e la 7,5 femminile.

Tra gli uomini il successo finale è andato al francese Emilien Jacquelin che ha chiuso (con un solo errore al tiro) con il tempo di 25:26.1. Secondo posto per il tedesco Johannes Kuehn staccato di 5,7 secondi, che paga a caro prezzo i tre errori al tiro. Completa il podio di giornata il russo Alexey Slepov a 8,1 secondi di distacco. Quarta posizione per il secondo francese Antonin Guigonnat a 16,3 secondi (con due errori) che precede una nutrita pattuglia di norvegesi. Quinto e sesto si sono classificati Fredrik Roervik a 22,6 secondi e Aslak Nenseter a 33,9 mentre ottavo è Vegard Gjermundshaug (a 41,6) e nono è Vetle Sjaastad Christiansen a 42,1 secondi. Tra di loro, in settima posizione, il russo Petr Pashcenko con due errori e 38,9 secondi di ritardo. Molto staccati gli italiani. Thierry Chenal, infatti, si trova solamente in quarantanovesima posizione con 2:17,4 minuti di ritardo (con tre errori al tiro) mentre Saverio Zini è cinquantaduesimo a 2:24,1 minuti (con tre spari errati). Fanno addirittura peggio Paolo Rodigari settantacinquesimo a 3:30,5 minuti, mentre Andreas Plaickner chiude novantunesimo a quasi quattro minuti.

Tra le donne trionfo russo a Sjusjoen con ben quattro rappresentanti nelle prime cinque posizioni. A vincere la tappa norvegese è stata Uliana Kaisheva con il tempo di 21:49,8 nei 7,5 disputati senza alcun errore nelle serie di tiro (unica delle 97 partecipanti). A frapporsi al dominio russo è stata la padrona di casa Thekla Brun-Lie staccata di ben 42 secondi dalla vincitrice (con un solo errore). Completa il podio Olga Iakushova a 1:18,8 minuti dalla vetta. Kristina Rezstova e Irina Uslugina chiudono a distanza ravvicinata, ma quest’ultima paga a caro prezzo ben 4 errori al tiro. Al sesto posto si è classificata la svizzera Aita Gasparin a 1:28, mentre settima è la seconda norvegese Turi Storstroem Thoresen a un minuto e mezzo. Diciassettesima posizione per Nicole Gontier, migliore delle italiane, che spreca una buona prova sugli sci con ben cinque bersagli mancati e termina con 2:16 minuti di ritardo da Kaisheva. La seconda delle nostre, Ginevra Rocchia (all’esordio assoluto) è settantasettesima con sei errori e ben 6:11 minuti di distacco dalla vetta.

IL PROGRAMMA COMPLETO DEL PRIMO WEEKEND DI GARE

 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI BIATHLON





 





 

alessandro.passanti@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Nicole Gontier

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top