Basket, NBA 2017-2018: Harden stellare, 56 punti! Tonfo Cavs contro gli Hawks, Clippers e Thunder ko, vincono gli Spurs

James-Harden-Basket-Twitter-NBA.jpg

Il tracollo dei Cleveland Cavaliers monopolizza la notte NBA. Sono gli Atlanta Hawks a giocare un brutto tiro ai Cavs, espugnando la Quicken Loans Arena (115-117) al termine di un match intenso in cui si erge a protagonista assoluto il tedesco Dennis Schroder, autore di 28 punti e 9 assist con percentuali da capogiro (9/13 dal campo, 8/8 ai liberi). Ma Atlanta riesce a portare ben sette giocatori in doppia cifra, mentre ai Cavaliers non bastano 26 punti e 13 assist del solito Lebron James25 punti e 11 rimbalzi di Dwyane Wade per tenere a bada la furia degli Hawks, che tremano alla fine per i due errori dalla lunetta di Isaiah Taylor, seguiti dai vani tentativi di Channing Frye e dello stesso Wade di riprendere per i capelli una partita nata sotto una cattiva stella per i finalisti della passata stagione, attualmente fuori dalla zona playoff con uno score di 4 vittorie e 6 sconfitte.

Clamorosa anche la sconfitta interna dei Los Angeles Clippers ad opera dei Miami Heat, che si impongono 101-104 al termine di un match rocambolesco, in cui sembrano volare via al termine del terzo quarto (66-89), salvo incassare un parziale di 16-0 e farsi lentamente rimontare fino al sorpasso a 26″ dalla sirena con due liberi di Wesley Johnson. Ma gli Heat non si arrendono e nel finale piazzano 4 liberi mortiferi con James Johnson e Josh Richardson che incanalano il match nella direzione di Miami, tra le cui fila si esalta ancora una volta Hassan Whiteside (21 punti e 17 rimbalzi), che guida una schiera di sei giocatori in doppia cifra e risponde alle prove eccellenti di Blake Griffin (23 punti e 8 rimbalzi) e DeAndre Jordan (10 punti e 19 rimbalzi), mentre per Danilo Gallinari a referto ci sono 6 punti in 13′ con 1/5 dal campo.

Ma il vero grande mattatore della notte è James Harden, capace di mettere a referto 56 punti e 13 assist nella vittoria dei suoi Houston Rockets per 137-110 contro gli Utah Jazz. Harden prende letteralmente per mano la sua squadra, realizzando una prestazione sublime nel corso della quale tira con precisione chirurgica da tre (7/8) e dalla lunetta (11/12) e annichilendo le velleità degli avversari. Il gioco corale, invece, contribuisce al successo dei San Antonio Spurs, che superano 112-95 i Phoenix Suns con un grande LaMarcus Aldridge (21 punti e 9 rimbalzi), che guida un sestetto in doppia cifra con cui Popovich sopperisce alle assenze di Leonard, Ginobili e Parker.

Occorre un Damian Lillard “alieno” ai Portland Trail Blazers per tenere a bada gli Oklahoma City Thunder, sconfitti 103-99 nonostante i 27 punti di Paul George e il solito Russell Westbrook, autore di 25 punti, 6 assist e 9 rimbalzi. Ma l’incredibile score di Lillard (36 punti e 13 assist con 15/15 ai liberi) è supportato dai 25 punti e 8 rimbalzi di un eccellente Jusuf Nurkic, sempre più protagonista tra le fila dei Blazers.

Bastano le triple di Al Horford (14 punti e 10 rilmbalzi) e Jaylen Brown (18 punti) e una difesa di ferro per consentire ai Boston Celtics di avere la meglio sul campo degli Orlando Magic (88-104) e rafforzare il primato nella Eastern Conference, mentre i Washington Wizards espugnano 96-107 l’AIr Canada Centre con 38 punti di un fantastico Bradley Beal, carnefice dei Toronto Raptors.

Ci pensa Brook Lopez con 21 punti e 4/6 dall’arco dei tre punti a trascinare i Los Angeles Lakers al successo (107-102) contro i Memphis Grizzlies, a cui non bastano Mike Conley (23 punti) e Tyreke Evans (26 punti) a contenere l’eccellente prova corale dei ragazzi guidati da coach Luke Walton. Spiccano i 20 punti di Andrew Wiggins, invece, nel successo dei Minnesota Timberwolves per 112-94 contro gli Charlotte Hornets, una vittoria che consolida il secondo posto dei Wolves nella Western Conference alle spalle dei Rockets.

Un fenomenale Kristaps Porzingis, infine, trascina i New York Knicks alla vittoria 108-101 contro gli Indiana Pacers, mettendo a referto 40 punti e 8 rimbalzi e confermandosi il leader di un gruppo che si avvale anche dei 18 rimbalzi di Enes Kanter per dare linfa alla rincorsa ai playoff.

Ecco il riepilogo dei risultati della notte NBA:

Cleveland Cavaliers-Atlanta Hawks 115-117
Los Angeles Clippers-Miami Heat 101-104
Orlando Magic-Boston Celtics 88-104
Toronto Raptors-Washington Wizards 96-107
Houston Rockets-Utah Jazz 137-110
San Antonio Spurs-Phoenix Suns 112-95
New York Knicks-Indiana Pacers 108-101
Minnesota Timberwolves-Charlotte Hornets 112-94
Portland Trail Blazers-Oklahoma City Thunder 103-99
Los Angeles Lakers-Memphis Grizzlies 107-102





mauro.deriso@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter NBA

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top