Basket, NBA 2017-2018: Antetokounmpo non basta a Milwaukee, vince Oklahoma City. Tornano alla vittoria i Los Angeles Lakers

basket-russell-westbrook-oklahoma-city-thunder-fb-westbrook-800x474-n0r0p9q85aod9d2ixvx8o8guvq6vw4mj481w09o074.jpg

Quattro incontri disputati nella notte NBA, con gli occhi posti tutti sulla sfida tra Russell Westbrook e Giannis Antetokounmpo nel match che vedeva Oklahoma City fare visita ai Milwaukee Bucks. Non sono bastati 28 punti del greco, perché i Thunder hanno posto un ritmo forsennato alla gara, realizzando ben 60 punti nella prima metà e raggiungendo un vantaggio di 18 lunghezze, mantenuto fino al 110-91 finale. Troppe le opzioni a disposizione di Oklahoma City rispetto a Milwaukee: Westbrook ha flirtato con la tripla doppia, chiudendo con 12 punti, 10 rimbalzi e 9 assist, Steven Adams ha chiuso con 14 punti e 11 rimbalzi mentre il miglior realizzatore è stato Paul George con 20, seguito da Carmelo Anthony con 17. In casa Bucks, invece, Antetokounmpo è stato l’unico uomo in doppia cifra.

Partita equilibrata e dalle mille emozioni tra Phoenix e Brooklyn. Un incontro che i Suns hanno dovuto vincere due volte. Avanti di 18 lunghezze nel terzo periodo, la squadra di Devin Booker (32 punti), ha subito un parziale di 17-0 che ha rimesso in corsa i Nets, arrivati fino al +6 (106-98) a 6 minuti dalla fine. Phoenix ha quindi trovato le forze per reagire, infilando un parziale di 24-8 con un trascinante T.J. Warren, autore di 14 dei suoi 20 punti nel quarto periodo (più 11 rimbalzi). Per i Suns, alla prima di cinque trasferte consecutive, gran prova anche per Mike James (24 punti); a Brooklyn, invece, al terzo stop di fila, non sono bastati 33 punti di DeAngelo Russell e 21 di Rondae Hollis-Jefferson.

Affermazione netta per gli Indiana Pacers, che hanno battuto per 101-83 i Sacramento Kings. Un trionfo costruito nel primo tempo fino al 55-30 dell’intervallo, che ha reso puro garbage time l’intera seconda metà, con Nate McMillan che ha dato riposo a molti titolari. Per i Pacers ben cinque uomini in doppia cifra, con 17 punti di Bojan Bogdanovic e la doppia doppia di Donatas Sabonis con 12 e 16 rimbalzi. Quinta sconfitta di fila per i Kings, a cui non sono bastati 18 punti del rookie De’Aaron Fox. Hanno ritrovato la vittoria i Los Angeles Lakers, che hanno battuto per 113-93 i Detroit Pistons. Una partita mai in discussione, con i gialloviola che hanno preso il largo nel secondo quarto volando verso la vittoria. Gran prova corale per la squadra di L.A.: ben sette uomini in doppia cifra, con 17 di Julius Randle, 13 di Lonzo Ball e una doppia doppia da 14 e 12 rimbalzi per Larry Nance Jr..

 

I risultati di martedì 31 ottobre

Indiana Pacers – Sacramento Kings 101-83
Brooklyn Nets – Phoenix Suns 114-122
Milwaukee Bucks – Oklahoma City Thunder 91-110
Los Angeles Lakers – Detroit Pistons 113-93

LE CLASSIFICHE

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL BASKET

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: pagina Facebook Russell Westbrook

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top