Nuoto, Coppa del Mondo Pechino 2017: Le Clos e Sjostroem protagonisti

chad-le-clos.jpg

Un bis che vale la Coppa del Mondo, quello di Chad Le Clos nella sesta e terz’ultima tappa del circuito itinerante in vasca corta, in programma oggi e domani a Pechino. Il sudafricano ha vinto con 1’41″81 i 200 stile libero (precedendo Ji e Stanley) e con un grande 49″18 i 100 farfalla, davanti a Tsurkin e Xu. Due successi che hanno permesso a Le Clos di ipotecare con largo anticipo il successo finale nella classifica generale.

In campo femminile il bis di Katinka Hosszu non riesce a scalfire la leadership di Sarah Sjostrom, che, pur senza brillare, si aggiudica i 50 stile libero e tiene a distanza l’ungherese. Hosszu vince l’ennesimo scontro diretto sui 100 misti chiudendo in 57″50 contro i 57″78 della svedese e 58″86 di una Seebohm apparsa meno performante di quella vista nei cluster precedenti. Seebohgm che è uscita sconfitta dalla sfida diretta con Hosszu nei 100 dorso, vinti dalla Iron Lady con un ottimo 56″34. Per Sjostrom il successo di spessore arriva nei 50 stile con il crono di 23″40 soprattutto perchè alle sue spalle arriva la rivale Ranomi Kromowidjojo (23″47)

Due i risultati tecnici di maggior spicco nella giornata odierna. Nei 400 stile libero donne il record del mondo juniores della cinesina Jianjiahe Wang, 15 anni, che ha vinto in 3’59″69 davanti a Li e all’ungherese Kapas e il miglior crono stagionale fatto segnare dal giapponese  Dayia Seto nei 400 misti, vinti in 3’58″20 davanti alla coppia ungherese Verraszto-Gyurta.

Alia Atkinson, pur senza avvicinare il record del mondo, ha dominato i 50 rana in 29″57, battendo Feng e Suo. Trionfo giapponese nei 200 rana uomini con Koseki che si è imposto in 2’03″43, davanti a Prigoda e Qin. I cinesi si sono rifatti nei 50 dorso con il successo firmato da Xu in 23″09, due centesimi meno del bielorusso Sankovich, terzo il giapponese Koga. Nei 200 farfalla donne la cinese Xhang ha portato a casa il successo con 2’05″02, davanti ad una delusa Hentke e all’australiana con chiare origini italiane Licciardi. Domattina si replica con la seconda sessione di finali.

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top