Volley femminile, Europei 2017 – L’Italia sfida la Croazia per il primo posto nel girone! Ultima partita delle azzurre

L’Italia è pronta per tornare in campo a Tbilisi (Georgia): oggi pomeriggio (ore 18.00) le azzurre affronteranno la Croazia nell’ultima partita della fase a gironi degli Europei 2017 di volley femminile. In palio il primo posto nella Pool B: la nostra Nazionale deve vincere almeno due set per garantirsi il primato e la qualificazione diretta ai quarti di finale dove sulla carta dovremmo affrontare l’Olanda (se oggi riuscirà ad avere la meglio sulla Repubblica Ceca).

L’Italia parte con tutti i favori del pronostico ma le difficoltà patite ieri contro la Bielorussia hanno mostrato alcune crepe all’interno della nostra formazione che oggi deve assolutamente dare una risposta positiva per scacciare tutti i dubbi e lanciarsi verso la fase a eliminazione diretta. Le ragazze di Davide Mazzanti non hanno impressionato, sono sembrate troppo in difficoltà e devono decisamente perfezionarsi se vorranno seriamente lottare per le medaglie contro squadre tecnicamente più valide.

La sfida alla Croazia era sulla carta quella più dura di un girone assolutamente alla portata ma a sorpresa le balcaniche sono state sconfitte dalla Bielorussia dopo aver condotto per 2-0 e hanno faticato anche contro la modesta Georgia. Le biancorosse devono riscattarsi prontamente e sono obbligate a vincere oggi per agguantare il primo posto e volare a sorpresa direttamente ai quarti di finale: sembra una missione molto complicata per quanto visto durante questo torneo ma mai dire mai.

La Croazia non è più la fortissima squadre di qualche anno fa (perse anche tre finali continentali tra il 1995 e il 1999), nelle ultime stagioni ha sempre faticato a fare la differenza nei grandi tornei internazionali e il livello tecnico della formazione si è decisamente abbassato anche se possono contare su due stelle di assoluto calibro come Katarina Barun e Samanta Fabris. Sono entrambe opposte ma la seconda si sta sacrificando da schiacciatrice: le abbiamo ammirate nelle ultime stagioni nella nostra Serie A, sono abilissime attaccanti che possono fare la differenza ma sono decisamente isolate.

L’Italia deve però guardarsi in casa perché il libero Monica De Gennaro ha accusato dei problemi alla schiena contro la Bielorussia e forse non sarà della partita (verrebbe sostituita da Beatrice Parrocchiale), Alessia Orro non è ancora entrata nei meccanismi e forse in cabina di regia potrebbe avvicendarsi con Carlotta Cambi, Lucia Bosetti dovrebbe invece aver recuperato dalla distorsione alla caviglia sinistra. Naturalmente ci aggrapperemo a Paola Egonu e alle sue bordate per fare la differenza, Cristina Chirichella e Raphaela Folie al centro, Caterina Bosetti di banda o con la sorella o con Valentina Tirozzi.

 

(foto CEV)




Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MotoGP, GP Aragon 2017: Andrea Dovizioso, serve una rimonta disperata. Marquez rischia di scappare nel Mondiale

Softball, Finale ISL 2017: Forlì chiama, Bollate risponde. La serie è sull’1-1 dopo le prime due gare