Verso Tokyo 2020, il medagliere olimpico dei Mondiali. Italia decima con 33 medaglie

Mancano ancora due anni, ma i Giochi Olimpici di Tokyo 2020 sono già nella mente di tutti gli sportivi e di tutti gli appassionati. Come sarebbe il medagliere olimpico tenendo conto dei risultati delle competizioni iridate? Ne abbiamo stilato una prima proiezione, tenendo conto di tutte le rassegne iridate che si sono tenute dall’inizio del 2017 (nel caso di cadenza annuale, viene tenuta in considerazione l’ultima edizione).

 

LE MEDAGLIE DELL’ITALIA

ORO (11):

Italia (basket 3×3 femminile), Quattro di coppia maschile (canottaggio), Federica Pellegrini (200 stile libero, nuoto), Gabriele Detti (800 stile libero, nuoto), Gregorio Paltrinieri (1500 stile libero, nuoto), Alessio Foconi (fioretto, scherma), Alice Volpi (fioretto, scherma), Mara Navarria (spada, scherma), Italia (fioretto a squadre maschile, scherma), Italia (gara a squadre maschile, tiro con l’arco), Ruggero Tita/Caterina Banti (Nacra 17, vela)

ARGENTO (9):

Letizia Paternoster (ciclismo su pista, omnium), Quattro senza maschile (canottaggio), Stefano Oppo/Pietro Ruta (doppio pesi leggeri, canottaggio), Gerhard Kerschbaumer (cross-country, mountain bike), Luigi Busà (75 kg, karate), Italia (volley femminile), Italia (fioretto a squadre femminile, scherma), Italia (sciabola a squadre maschile, scherma), Italia (concorso a squadre, ginnastica ritmica)

BRONZO (13):

Antonella Palmisano (atletica, 20 km di marcia), Tatiana Guderzo (corsa in linea, ciclismo su strada), Marco Lodadio (anelli, ginnastica artistica), Mattia Busato (kata, karate), Viviana Bottaro (kata, karate), Abraham Conyedo (libera 97 kg, lotta), Gabriele Detti (400 stile libero, nuoto), Gregorio Paltrinieri (800 stile libero, nuoto), Simona Quadarella (1500 stile libero, nuoto), Arianna Bridi (10 km, nuoto di fondo), Arianna Errigo (fioretto, scherma), Silvana Stanco (trap, tiro a volo), Riccardo Filippelli (skeet, tiro a volo)

MEDAGLIERE VIRTUALE TOKYO 2020

# NAZIONE ORO ARGENTO BRONZO TOTALE
1. USA 49 42 35 126
2. Cina 30 33 29 92
3. Russia 24 17 28 69
4. Giappone 16 21 23 60
5. Paesi Bassi 15 11 17 43
6. Francia 14 15 16 45
7. Germania 14 12 19 45
8. Corea del Sud 13 6 17 36
9. Australia 11 17 10 38
10. Italia 11 9 13 33
11. Gran Bretagna 10 15 17 42
12. Spagna 7 7 7 21
13. Ungheria 6 8 6 20
14. Polonia 6 3 9 18
15. Nuova Zelanda 5 5 2 12
16. Canada 5 4 9 18
17. Croazia 5 3 4 12
17. Serbia 5 3 4 12
18. Kenya 5 2 5 12
20. Sudafrica 4 1 3 8
21. Ucraina 3 5 11 19
22. Brasile 3 5 7 15
23. Turchia 3 4 4 11
24. Irlanda 3 3 0 6
25. Georgia 3 2 3 8
26. Thailandia 3 2 2 7
27. Iran 3 0 6 9
28. Belgio 3 0 4 7
29. Grecia 3 0 0 3
30. Repubblica Ceca 2 5 3 10
31. Corea del Nord 2 4 2 8
31. Svezia 2 4 2 8
33. Cina Taipei 2 3 5 10
34. Svizzera 2 3 3 8
35. Norvegia 2 3 1 6
36. Etiopia 2 3 0 5
37. Azerbaijan 2 2 2 6
38. Romania 2 2 1 5
39. Lituania 2 1 1 4
39. Colombia 2 1 1 4
39. Slovacchia 2 1 1 4
42. Hong Kong 2 0 2 4
43. ANA 1 5 0 6
44. Bulgaria 1 2 3 6
45. Austria 1 2 2 5
45. Venezuela 1 2 2 5
47. Armenia 1 1 1 3
47. Bahamas 1 1 1 3
48. Bahrain 1 1 0 2
49. Giamaica 1 0 4 5
50. Bielorussia 1 0 3 4
50. Slovenia 1 0 3 4
52. Malesia 1 0 2 3
53. Indonesia 1 0 1 2
53. Qatar 1 0 1 2
53. Trinidad & Tobago 1 0 1 2
53. Portogallo 1 0 1 2
57. Cipro 1 0 0 1
57. Niger 1 0 0 1
59. India 0 4 2 6
60. Danimarca 0 3 5 8
61. Kazakhstan 0 3 4 7
62. Cuba 0 3 3 6
63. Messico 0 2 2 4
64. Costa d’Avorio 0 2 0 2
66. Egitto 0 1 1 2
66. Marocco 0 1 1 2
66. Moldavia 0 1 1 2
69. Burundi 0 1 0 1
69. Costa Rica 0 1 0 1
69. Israele 0 1 0 1
69. Porto Rico 0 1 0 1
69. Uganda 0 1 0 1
74. Argentina 0 0 3 3
74. Mongolia 0 0 3 3
76. Singapore 0 0 2 2
76. Uzbekistan 0 0 2 2
78. Algeria 0 0 1 1
78. Bosnia Erzegovina 0 0 1 1
78. Cile 0 0 1 1
78. Ecuador 0 0 1 1
78. Filippine 0 0 1 1
78. Gabon 0 0 1 1
78. Giordania 0 0 1 1
78. Kuwait 0 0 1 1
78. Lettonia 0 0 1 1
78. Repubblica Dominicana 0 0 1 1
78. Siria 0 0 1 1
78. Tanzania 0 0 1 1
78. Tunisia 0 0 1 1


CLICCA SU PAGINA 2 PER I PODI DI TUTTE LE GARE

 

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Medagliere Tokyo 2020 Olimpiadi Tokyo 2020 Tokyo 2020

ultimo aggiornamento: 04-09-2017


10 risposte a “Verso Tokyo 2020, il medagliere olimpico dei Mondiali. Italia decima con 33 medaglie”

  1. Buongiorno volevo chiedere perché non è stato considerato il bronzo ottenuto dalla squadra maschile di calcio under 20 poiché coloro che nel 2020 potrebbero partecipare al torneo olimpico al quale partecipano ragazzi under 20. Volevo inoltre chiedere perché sono state unite le medaglie del 2017 con quelle del 2018 invece di fare due medaglieri separati.

  2. Considero inutili ogni tipo di previsione sui giochi olimpici. Ogni anno si stilando fantomatiche classifiche fatte coi più disparati criteri. Ricordo che a Rio era previsto un disastro al quale io non credevo. Nel 2020 si vedrà cosa succederà.

    • Io non lo intendo come previsione bensì come fotografia dello sport olimpico azzurro nel 2017. Che nonostante i problemi è di buonissimo livello. Potrà essere di ottimo livello se recupererà un po’ di competitività nell’atletica e se ritornerà a eccellere nel ciclismo (e lì siamo sulla buona strada). Poi, certo, sono d’accordo con te; domani è un altro giorno…

  3. Faccio due considerazioni anch’io. La prima è di carattere polemico contro i soloni del giornalismo che danno sempre per morto lo sport azzurro. Questo medagliere, e perché no, anche quello dei World Games, andrebbe spiattellato sulle loro facce. Lo sport azzurro ha i suoi coni d’ombra, come in tutti i paesi del mondo, sembra sempre in bilico tra il successo e il fallimento, ma è più vivo che mai! La seconda considerazione è, se vogliamo, di carattere statistico: forse potremmo “allargare” il medagliere dal 2017 al dopo Rio per includere anche i due bronzi dei mondiali di karate, il che ci farebbe arrivare a trentuno medaglie. In fondo si sono disputati ad ottobre 2016, appena due mesi prima dell’inizio del 2017.
    Ormai mancano soltanto i mondiali di sollevamento pesi, dove non dovremmo vincere medaglie, ma aspetto ulteriori vostri articoli ed editoriali, caro Federico, caro Giulio e voi tutti della redazione, per ulteriori commenti.
    Soltanto una curiosità: mi spieghereste che cosa vuol dire quella mezza medaglia di Cina e Germania?

    • Gabriele, se leggi il testo in alto è spiegata la storia della “mezza medaglia”. Sicuramente arriveranno tanti approfondimenti sul bilancio sportivo italiano nei prossimi giorni.

  4. è una situazione molto interessante che fotografa l’evoluzione sportiva a livello mondiale.
    Un suggerimento potrebbe essere quello di aggiungere le discipline non considerate perché ad esempio i mondiali non si sono ancora disputati oppure a partire dal prossimo anno , per le discipline che non disputano i mondiali ogni anno, quale è l’anno considerato.

  5. Il traino quest’anno lo hanno fatto gli ottimi risultati della scherma (per l’Italia sempre garanzia e fucina di medaglie ) …. nuoto (grazie soprattutto ai nostri atleti di punta ) …. tiro a volo (sport che hanno reso al massimo delle proprie possibilità)…. persino canottaggio (grande exploit quest’anno, risultati superiori a quelli soliti).
    Restano però gravi lacune in alcuni sport olimpici centrali (dall’atletica , 1 bronzo soltanto con tutte le discipline che ci sono in atletica mi sembra un po’poco ; alla ginnastica, 0 medaglie e troppe lacune soprattutto al maschile…al femminile peccato per l infortunio della Ferrari ) o anche in sport di tradizione per l’Italia (penso al ciclismo, 0 medaglie su strada, nonostante una gara ben condotta, anche se c’è stato un miglioramento negli ultimi anni in quello su pista, dove si spera possano arrivare risultati migliori in futuro, o anche agli sport di squadra, che spesso ci hanno dato ottimi risutari e soddisfazioni in passato, anche solo l’anno scorso a Rio, quando ci furono ben 3 medaglie negli sport di squadra, e invece quest’anno hanno mostrato una crisi evidentemente nelle manifestazioni disputate,e anche se è vero che la pallavolo ha giocato solo gli europei mi sembra quest’anno e non mondiali se ha avuto così tante difficoltà agli europei figuriamoci ai mondiali… grandi passi indietro anche nella pallanuoto eliminata ai quarti sia al maschile che al femminile).
    Risultati di medio livello, sufficienti, anche dal judo e dalla vela (1 medaglia a testa) e anche alla lotta (anche se la medaglia di chamizo non è stata in una categoria olimpica quest’anno, ma comunque lascia buone impressioni di poter ottenere altrettanti risultati Anche quando tornerà a gareggiare Nella categoria olimpica superiore ) … riguardo al taekwondo mi sembra che anche li avessimo ottenuto un bronzo ai mondiali (verso giugno o luglio con dell aquila , ma non lo vedo segnato…. quindi non so se è perché è una categoria non olimpica anche lì o per altri motivi ).
    In tutti gli altri sport siamo praticamente assenti (compresa l’atletica di cui ho detto sopra, dove ormai siamo meno che comparse da anni, o la canoa, dove qualche medaglia l abbiamo presa ma solo in specialità NON olimpiche …. in quelle olimpiche ancora siamo in ritardo rispetto a altre nazioni… o canoa slalom) o anche in sport che pure hanno un certa tradizione per l Italia (penso al pugilato nel quale siamo praticamente scomparsi del tutto da anni).
    Non so comunque se sono già stati disputati i mondiali di tutti gli sport olimpici oppure no (ad esempio, penso al tiro a segno, non ci sono mondiali in programma quest anno?! O non c eravamo?!)

Lascia un commento

Golf, PGA Tour 2017: che bagarre al Dell Technologies Championship! Justin Thomas e Marc Leishman al comando a 18 buche dal termine

Golf, LPGA Tour 2017: Stacy Lewis trionfa nel Cambia Portland Classic. Giulia Molinaro chiude 66^. Manca il taglio Giulia Sergas