Motocross delle Nazioni 2017, i piloti dell’Italia ai raggi X. Tony Cairoli guida una squadra ambiziosa

Cairoli-Motocross-Valerio-Origo.jpg

Dieci giorni fa si è concluso un avvincente campionato mondiale di Motocross edizione 2017, ma non è ancora tempo dell’arrivederci alla prossima stagione. In questo fine settimana, infatti, è in arrivo il Motocross delle Nazioni (MXON) che si disputerà a Matterley Basin, Winchester nella regione dell’Hampshire. Questa competizione speciale mette di fronte i piloti di MXGP, MX2 e Open raggruppati per nazioni che si cimenteranno in diversi eventi che impreziosiranno questo fine settimana con la presenza di ben 39 squadre.

Tra questo ampio numero di nazioni non potrà mancare l’Italia, capeggiata dal fresco campione del mondo Tony Cairoli che, assicura: “Ogni anno cerchiamo di presentarci sempre più agguerriti e con una squadra competitiva a questo evento – spiega al sito ufficiale dell’evento – Con il passare del tempo abbiamo maturato una buona esperienza e cercheremo assolutamente di salire sul podio dopo che l’anno scorso non siamo riusciti a centrarlo”.

LA SQUADRA – Come detto, il capofila della nazionale italiana sarà il leggendario Tony Cairoli (KTM) che ha appena conquistato il suo nono titolo mondiale in carriera. Il trentaduenne di Patti (ha compiuto gli anni quattro giorni fa) è tornato al successo dopo due anni di attesa e ha impreziosito una carriera già strepitosa con una corona quanto mai meritata, gestendo i 19 GP con grande sapienza, ma a suon di vittorie.

Oltre al nove volte campione del mondo, l’Italia schiererà Michele Cervellin (Honda) classe 1996 che ha concluso in dodicesima posizione la sua stagione in MX2 con 263 punti conquistati con i round di Qatar e Germania come fiori all’occhiello. Il pilota di Chiuppano ha smaltito l’infortunio di Jacksonville (riposando in occasioni di Assen) per presentarsi al meglio per l’appuntamento di questo weekend.

Il terzo rappresentante della nostra Nazionale per la categoria Open sarà Alessandro Lupino (Honda) classe 1991 e sedicesimo assoluto in MXGP con il migliore risultato ottenuto nel round di Russia e un bottino di 208 punti totali. Contemporaneamente l’atleta delle Fiamme Oro ha fatto tris nel campionato italiano.

Un gruppo ben assortito e con esperienza che potrebbe davvero puntare in alto. Rispetto ad altre nazioni, poi, come Belgio o Francia in primis, non è stato falcidiato dagli infortuni e anche questo aspetto potrebbe favorire la caccia ad un podio che sarebbe la ciliegina sulla torta di un 2017 che ha portato grande risultati per i piloti italiani.

ELENCO NAZIONI PARTECIPANTI E PILOTI AL VIA

 

PROGRAMMA COMPLETO MOTOCROSS DELLE NAZIONI 2017:

Sabato 30 settembre
10:00 MXGP Prove libere
11:00 MX2 Prove libere
12:00 OPEN Prove libere

13:30 MXGP QUALIFYING RACE
14:30 MX2 QUALIFYING RACE
15:30 OPEN QUALIFYING RACE

Domenica 1 ottobre
09:50 Group 1 Warm-up
10:20 Group 2 Warm-up
13:10 MXGP+MX2 Gara-1
14:40 MX2+OPEN Gara-2
16:08 OPEN + MXGP Gara-3

LA PISTA – Si corre sul tracciato di Matterley Basin (1640 metri con fondale duro) che, oltre ad essere in una zona splendida a livello ambientale, è decisamente particolare e affascinante nel panorama del Motocross, dato che permette al pubblico una visione quasi globale della sua percorrenza da ogni punto, nonostante sia un circuito storico e non certo creato negli ultimi anni.

 

 

 

 





 

alessandro.passanti@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Lascia un commento

scroll to top