Canoa Slalom, Mondiali 2017: gli azzurri ai raggi X. Horn e De Gennaro le punte di diamante

040-De-Gennaro.jpg

Saranno 12 gli italiani in gara a Pau, in Francia, ai Mondiali Senior di Canoa Slalom, in programma da martedì 26 settembre a domenica 1 ottobre. Nessun equipaggio azzurro in gara nella canadese monoposto femminile e nella canadese biposto mista: andiamo a scoprire chi difenderà il Tricolore nelle restanti specialità.

Nel K1 maschile l’Italia può schierare la prima delle punte di diamante di questa spedizione: Giovanni De Gennaro (C.S. Carabinieri) ha chiuso al settimo posto in classifica generale la Coppa del Mondo 2017, conquistando anche una stupenda vittoria nella terza tappa. L’Italia però è molto competitiva a livello di squadra: a fianco del Carabiniere ci saranno Zeno Ivaldi (CC Verona), 17° in classifica di Coppa, con un brillante quarto posto sempre nella terza tappa, e Jakob Weger (Sportclub Merano), che è stato preferito a Marco Vianello per completare il terzetto azzurro.

Nel K1 femminile la seconda delle punte italiane risponde al nome di Stefanie Horn (M.M.C.S. Canoa Fluviale), che nell’arco della stagione ha mostrato grande continuità, chiudendo al sesto posto nella classifica finale di Coppa del Mondo e sfiorando l’acuto vincente agli Europei di Tacen, in Slovenia, dove ha centrato un fantastico argento. A farle compagnia nell’avventura iridata sarà Maria Clara Giai Pron (M.M.C.S. Canoa Fluviale), che, dopo un buon inizio, è calata nel corso di questo 2017.

Nel C1 maschile l’Italia può schierare un vero e proprio tridente, che si traduce in una formazione competitiva anche nella gara a squadre, in cui gli azzurri hanno centrato il bronzo continentale. Roberto Colazingari (C.S. Carabinieri), sempre molto regolare e quasi sempre in finale, Raffaello Ivaldi (C.C. Verona), terzo nella prima tappa di Coppa del Mondo e calato con l’andare della stagione, e Stefano Cipressi (M.M.C.S. Canoa Fluviale), a corrente alternata nel corso del 2017.

Nel C2 maschile il tandem del C.S. Aeronautica Militare, composto da Pietro Camporesi e Nicolò Ferrari, ha preso parte soltanto alle ultime due tappe di Coppa del Mondo, ad Ivrea ed alle Finali di La Seu d’Urgell, in Spagna, centrando, nell’ultima occasione, un ottimo quinto posto, che ha proiettato i due all’undicesimo posto in classifica generale.

Domenica 1 ottobre infine, i colori azzurri saranno difesi, nella prova di Extreme Slalom, al maschile da Christian De Dionigi (Canoa Club Milano), secondo nella tappa di Ivrea, e da Beatrice Alducci (C.C. Kayak Valstagna), che non ha corso in Coppa del Mondo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

roberto.santangelo@oasport.it

Lascia un commento

scroll to top