Lotta, Mondiali 2017: Kenichiro Fumita nuovo fenomeno giapponese, terzo trionfo iridato per Rıza Kayaalp


Seconda giornata di combattimenti ai Campionati Mondiali di lotta 2017, ospitati presso la AccorHotels Arena di Parigi. Nella capitale francese sono state quest’oggi protagoniste le restanti quattro categorie della lotta greco-romana: 59 kg, 66 kg, 80 kg e 130 kg. Non c’erano italiani in gara.

59 KG GRECO-ROMANA

Dopo aver battuto il medagliato olimpico Shinobu Ota nella rassegna nazionale nipponica, il ventunenne Kenichiro Fumita ha fatto vedere a tutti di che stoffa è fatto, issandosi direttamente sul gradino più alto del podio alla sua prima partecipazione nella rassegna iridata. Fumita si è imposto per 2-1 sul kazako Mirambek Ainagullov, mentre le medaglie di bronzo sono andate al sudcoreano Kim Seung-Hak ed al russo Stepan Maryanyan.

GOLD: Kenichiro FUMITA (JPN) df. Mirambek AINAGULOV (KAZ) by VPO1, 2-1
BRONZE: Seunghak KIM (KOR) df. Dmytro TSYMBALIUK (UKR) by VPO1, 8-4
BRONZE: Stepan MARYANYAN (RUS) df. Kanybek ZHOLCHUBEKOV (KGZ) by VSU1, 10-2

66 KG GRECO-ROMANA

Campione del mondo nel 2013 ed argento nel 2015, il ventinovenne sudcoreano Ryu Han-Su conferma la sua preferenza per gli anni dispari, imponendosi per 2-1 sul polacco Mateusz Bernatek. Sul gradino più basso del podio salgono il russo Artem Surkov ed il veterano turco Atakan Yüksel, trentaduenne che ottiene così la sua prima medaglia iridata.

GOLD: Hansu RYU (KOR) df. Mateusz Lucjan BERNATEK (POL) by VPO1, 2-1
BRONZE: Atakan YUKSEL (TUR) df. Mohammad Hossein ELYASI (IRI) by VPO1, 2-1
BRONZE: Artem SURKOV (RUS) df. Karen ASLANYAN (ARM) by VPO1, 2-1

80 KG GRECO-ROMANA

Primo grande successo internazionale per il ventinovenne armeno Maksim Manukyan, che ha conquistato a sorpresa la medaglia d’oro superando in finale il bielorusso Radzik Kuliyeu con un netto 5-0. Tra i favoriti della vigilia, l’azerbaigiano Elvin Mursaliyev si è dovuto accomodare sul terzo gradino del podio insieme al tedesco Pascal Eisele.

GOLD: Maksim MANUKYAN (ARM) df. Radzik KULIYEU (BLR) by VPO, 5-0
BRONZE: Elvin MURSALIYEV (AZE) df. Daniel Tihomirov ALEKSANDROV (BUL) by VPO1, 2-1
BRONZE: Pascal EISELE (GER) df. Zurabi DATUNASHVILI (GEO) by VFA, 5-2maks

130 KG GRECO-ROMANA

Dopo i titoli del 2011 ed il 2015, il ventisettenne turco Rıza Kayaalp ha conquistato il suo terzo alloro iridato, nonché la sua settima medaglia mondiale consecutiva. Il vicecampione olimpico ha però dovuto faticare per battere l’estone Heiki Nabi con il punteggio di 2-1. Due latinoamericani completano il podio: il cileno Yasmani Acosta Fernández ed il cubano Óscar Pino Hinds, erede designato del tre volte campione olimpico dei pesi massimi Mijaín López Núñez.

GOLD: Riza KAYAALP (TUR) df. Heiki NABI (EST) by VPO1, 2-1
BRONZE: Yasmani ACOSTA FERNANDEZ (CHI) df. Mykola KUCHMII (UKR) by VPO, 2-0
BRONZE: Oscar PINO HINDS (CUB) df. Kiryl HRYSHCHANKA (BLR) by VPO1, 3-1

giulio.chinappi@oasport.it

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: United World Wrestling

Lascia un commento

scroll to top