Ciclismo, Europei 2017: prova in linea femminile. Favorite le velociste, ma potrebbe arrivare la sorpresa

Domani è il giorno clou del ciclismo femminile agli Europei di Herning, infatti si terrà la prova in linea delle élite. Il percorso si sviluppa su un circuito di 20 km da ripetere 6 volte, per un totale di 120 km. A livello altimetrico non ci sono particolari difficoltà e il finale è piaggiante. Sulla carta ci si aspetta un arrivo in volata, ma potrebbe esserci soprese.

Nella gara Under 23 abbiamo visto come si possa provare anche un attacco da finesseur nel finale e le gare femminili spesso ci regalano degli andamenti tattici imprevisti anche tra le élite. Per questo motivo la campionessa uscente, l’olandese Anna Van Der Breggen, non va esclusa a priori, ma certamente non parte come favorita. Discorso analogo per altre due atlete salite sul podio lo scorso anno: la polacca Katarzyna Niewiadoma e la nostra Elisa Longo Borghini.

Come detto quindi le favorite saranno le velociste presenti in gruppo. Partiamo quindi dalla belga Jolien D’hoore, che arriva da una stagione ricca di successi in cui è sempre stata protagonista negli arrivi allo sprint. Altra atleta da tenere d’occhio sarà la finlandese Lotta Lepistö, regina delle Classiche del Nord e sicuramente tra le più forti nelle corse di un giorno. Sarà molto pericolosa anche l’Olanda, che potrà contare sull’esperienza di Marianne Vos e sullo spunto veloce di Kirsten Wild.

Diverse le outsider presenti tra cui citiamo la britannica Hannah Barnes, la francese Roxane Fournier, la tedesca Lisa Brennauer e la danese Amalie Dideriksen. Tutte e quattro hanno dimostrato di poter competere con le migliori nelle volate di gruppo durante la stagione.

L’Italia si presenta al via di questa rassegna iridata con una squadra di qualità, con tante atlete veloci. Le azzurre potrebbero quindi realizzare un buon treno per lanciare lo sprint. Sulla carta si dovrebbe puntare sull’esperienza di Giorgia Bronzini, atleta che non delude nei grandi appuntamenti. L’alternativa sarà Marta Bastianelli, reduce da una vittoria di tappa al Giro Rosa.




 

alessandro.farina@oasport.it

Twitter: @Alefarina18

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Europei ciclismo 2017

ultimo aggiornamento: 04-08-2017


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ciclismo, Europei 2017: fantastico Michele Gazzoli! Campione continentale con una volata da fenomeno

Vuelta a España 2017: seconda tappa Nîmes – Gruissan. Prima chance per i velocisti