Tuffi, Mondiali Budapest 2017: c’è Elena Bertocchi da 3 metri. “Vorrei arrivare tra le 18”

Vorrei arrivare tra le 18″. E cioè, entrare in semifinale. Lo ha detto Elena Bertocchi alla Gazzetta dello Sport dopo il bronzo da 1 metro. Il riferimento, ovviamente, è alla gara da 3 metri che inizierà oggi alle 10 al Mondiale di Budapest. Il cammino verso Tokyo 2020 è ancora lungo: se dal trampolino basso la 22enne milanese è tra le più forti del pianeta, nella specialità olimpica deve ancora assimilare al meglio un salto mortale in più soprattutto nelle rotazioni indietro. Ma, senza più pressioni dopo il podio iridato, può superarsi.

3 metri femminili (eliminatoria ore 10, semifinale ore 15.30, finale venerdì 21 luglio ore 18.30): le cinesi Shi Tingmao e Wang Han vanno per l’ennesima doppietta oro-argento, il ritiro di Tania Cagnotto potrebbe (finalmente) spalancare le porte alla canadese Jennifer Abel, la più pronta anche in virtù degli scorsi anni. Ma le World Series e soprattutto l’oro da 1 metro hanno messo in bella mostra l’esplosiva australiana Maddison Keeney. Possibili sorprese? All’Europeo è spuntata l’ucraina Anna Pysmenska, ma i punteggi sono stati bassi. Attenzione dunque ad atlete come la malesiana Yan Yee Ng o la statunitensi Krysta Palmer, bronzo nel team event. E anche la russa Kristina Ilinykh nel sincro ha dimostrato di essere in forma.

Finale 3 metri maschili (ore 18.30): i favoriti della vigilia ci sono tutti, meno l’ucraino Illya Kvasha eliminato in semifinale. E tutti con un super palmarès: il cinese Cao Yuan è campione olimpico in carica, il suo connazionale Xie Siyi due anni fa ha vinto l’oro mondiale da 1 metro. Jack Laugher è arrivato secondo a Rio 2016 davanti al tedesco Patrick Hausding. Il russo Ilya Zakharov fu oro a Londra 2012 ed è campione europeo, il suo compagno di sincro Evgenii Kuznetsov – si sono presi lo scettro a Budapest – si era imposto all’Europeo 2016. Il messicano Rommel Pacheco nel 2016 ha conquistato la Coppa del Mondo, il francese Matthieu Rosset vanta due ori continentali ed è fresco vincitore del team event iridato. L’ucraino Olek Kolodiy ha un bronzo europeo, l’altro messicano Jahir Ocampo un bronzo mondiale in sincro. Gli unici non medagliati a livello internazionale sono il britannico Ross Haslam e l’australiano James Connor, ma – uno del 1997 e l’altro del 1995 – sono giovanissimi: il futuro è già qui.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Davide Gioco

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Elena Bertocchi Mondiali tuffi Budapest 2017

ultimo aggiornamento: 20-07-2017


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Motocross, GP Repubblica Ceca 2017: dopo la sosta Tony Cairoli vuole tornare a vincere e ad allungare in classifica generale

Judo: prosegue la preparazione degli Azzurri in vista dei Mondiali di Budapest