Tour de France 2017, quindicesima tappa: Laissac-Sévérac l’Église – Le Puy-en-Velay. Spazio per le imboscate

Team-Sky-Froome-©-ASOAlex-BROADWAY-.jpg

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DELLA TAPPA

Un’altra tappa che potrebbe decidere il Tour de France 2017. 189 chilometri, poca pianura. Le condizioni perfette, sulla carta, per creare qualche smottamento anche nelle zone alte di classifica, sopratTutto considerando quanto successo ieri con i secondi lasciati sul piatto da Fabio Aru. Andiamo a vedere nel dettaglio la Laissac-Sévérac l’Église – Le Puy-en-Velay, quindicesima frazione della Grande Boucle. 

IL PERCORSO

Non ci sarà un classico arrivo in salita, ma la frazione sarà comunque da seguire dall’inizio alla fine. Dopo 17 chilometri di pianura dove ci sarà un’andatura altissima si inizierà a salire: Montée de Naves d’Aubrac, di prima categoria, con 9 chilometri al 6.4%. Non si potrà rifiatare: falsopiano e si risale verso Côte de Vieurals, di terza categoria. Parte centrale della tappa nella quale però ci sarà un po’ di tregua: tanti chilometri facili, ma mai di vera pianura, verso il gran finale. A 50 dall’arrivo l’ascesa più dura di giornata: Col de Peyra Taillade, 8,3 chilometri al 7.4% di pendenza media, ma due chilometri saranno al 12%, con punta del 14%! Discesa e ad anticipare il traguardo lo strappo di Côte de Saint-Vidal, due chilometri al 7%.

tour 2017 14

I FAVORITI

In base al comportamento del gruppo potrebbero crearsi diverse situazioni di gara. O una fuga corposa, classica: 15-20 con la gamba giusta, che sfruttando la partenza in salita, dopo pochi chilometri, potrebbero creare l’azione giusta per arrivare sul traguardo. Attenzione, altrimenti, agli uomini di classifica: le salite scremeranno il gruppo e nel finale potrebbero giocarsela loro. Da non sottovalutare eventuali imboscate: le squadre potrebbero già essere molto ridotte dopo 30 chilometri e arrivare al traguardo potrebbe essere durissima per tutti.

Twitter: @Santo_Gianluca

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Foto: © ASO/Alex BROADWAY

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top