Rugby, qualificazioni Coppa del Mondo 2019: lo Zimbabwe sfiora la vittoria in Namibia

Rugby-Italia-Under20-Pier-Colombo5.jpg

Un sabato che poteva riscrivere la storia del rugby africano (Sudafrica a parte): lo Zimbabwe mette a rischio la supremazia della Namibia in Gold Cup e sfiora una storica vittoria in trasferta. Ospiti in vantaggio per 75 minuti e costretti a capitolare nel finale.

Nella quarta giornata della Gold Cup 2017, penultimo atto di qualificazione alla Coppa del Mondo per il continente africano, il Kenya batte il Senegal e consolida la sua seconda posizione. Nel secondo match l’Uganda si conferma contro la modesta Tunisia, fanalino di coda al terzo pesante rovescio. Nell’ultimo incontro di giornata la Namibia  riesce a vincere soltanto nel finale, con tanto di bonus offensivo, anche contro lo Zimbabwe, che dopo un grandissimo primo tempo, chiuso sul 7-20, subisce due mete nei 10 minuti finali e fallisce un appuntamento con la storia.

Qualificazione Rugby World Cup 2019 – Africa Gold Cup – 4a giornata
Kenya-Senegal 45-25
Uganda-Tunisia 78-17
Namibia-Zimbabwe 31-26

2017 Rugby Africa Gold Cup – Classifica dopo la terza giornata
Pos Team Pl W D L PF PA PD BP Pts
1 Namibia 3 3 0 0 179  33 +146 3 15
2 Kenya 3 2 1 0 178  68 +110 3 13
3 Uganda 3 2 1 0 128  66 + 62 1 11
4 Zimbabwe 2 1 0 1  54  47 +  7 2  6
5 Senegal 4 0 0 4  57 185 -128 1  1
6 Tunisia 3 0 0 3  34 231 -197 0  0

Format: Le prime 5 classificate della Gold Cup 2017 (già qualificate Namibia, Kenya ed Uganda) si uniranno al Marocco e formeranno il girone della Gold Cup 2018, che assegnerà un posto nella Coppa del Mondo ed uno al torneo di ripescaggio che metterà in palio l’ultimo posto alla competizione. Curiosamente, sia la vincitrice della Gold Cup 2018 (Africa 1) che la vincitrice del torneo di ripescaggio (Repechage Winner), saranno inseriti nella Pool B, assieme ad Italia, Nuova Zelanda e Sudafrica.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

roberto.santangelo@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top