Pentathlon, Europei 2017: le speranze di medaglia dell’Italia. Alice Sotero farà risuonare l’inno di Mameli?

sotero-e1465060342985.jpg

Si terrà a Minsk, in Bielorussia, dal 17 al 24 luglio la 64a edizione dei Campionati Europei Senior di Pentathlon Moderno. Saranno 5 le gare in programma, per 7 titoli in palio (considerando anche le classifiche a squadre). Il via verrà dato dalla staffetta femminile martedì 18, seguita poi da quella maschile in programma il giorno successivo. Dopo due giorni di qualificazioni per quanto concerne le prove individuali, sabato 22 sarà la volta della finale femminile, seguita, dopo 24 ore, da quella maschile. Queste due gare assegneranno anche i titoli a squadre. Gran chiusura lunedì 24 con la staffetta mista.

L’Italia nella scorsa edizione della rassegna continentale ha portato a casa 3 medaglie: l’argento nella prova a squadre femminile (Lontano, Sotero, F.Tognetti) ed i bronzi nell’individuale maschile (De Luca) e nella staffetta mista (Bonessio, Franceschini). E’ mancata la medaglia d’oro, che però speriamo di ottenere in questa edizione ormai alle porte.

Le aspettative italiane sono tutte puntate su Alice Sotero: la pentatleta astigiana si è resa protagonista di un’ottima prima parte di stagione, ma un infortunio al radio le è costata l’assenza alle Finali di Coppa del Mondo, nonché un brusco stop nella preparazione ad Europei e Mondiali. Il suo rientro ai Campionati Italiani le ha portato un positivo sesto posto, di buon auspicio in vista dei due appuntamenti più importanti della stagione. L’assortimento della squadra femminile, di cui fanno parte, nella prova individuale, anche la novella Campionessa italiana Gloria Tocchi, la novella Campionessa europea junior Irene Prampolini e Francesca Tognetti, ci invita a sognare una medaglia anche nella graduatoria a squadre: le azzurre hanno già dimostrato di poter fornire buone prestazioni corali, in grado di spingerle tra le prime in Europa.

Tra gli uomini invece, il carabiniere Riccardo De Luca spera di bissare il bronzo della scorsa edizione, ma i nomi alla partenza fanno assomigliare questi Europei più ad una finale Mondiale. Il fresco Campione italiano Giuseppe Mattia Parisi non si è disimpegnato molto bene alle Finali di Coppa del Mondo, e per lui sono scarne le possibilità di andare a podio. Matteo Cicinelli, dopo l’ottimo secondo posto agli Assoluti, cercherà di bissare la prestazione fornita, mentre tenterà di tornare ai suoi consueti livelli Fabio Poddighe, solo decimo nella gara che valeva il Tricolore.

Molto difficile infine, fare una previsione sulle varie staffette, ma in questo momento si può certamente affermare che una medaglia, di qualsiasi metallo, possa essere un risultato davvero molto positivo, dato che Russia e Repubblica Ceca puntano a farla da padrone in queste specialità. Claudia Cesarini ed Aurora Tognetti tra le donne, Alessandro Colasanti e Gianluca Micozzi tra gli uomini, Alessandra Frezza e Pier Paolo Petroni nella mista, sapranno sicuramente farci gioire.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FIPM

roberto.santangelo@oasport.it

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top