Judo, European Cup Junior 2017: vittorie per Biagio D’Angelo e Gabriele Sulli, Italia prima a Paks

Judo-Biagio-DAngelo-EJU.jpg

Seconda ed ultima giornata di combattimenti per l’European Cup Junior 2017 di Paks, tappa ungherese del circuito continentale giovanile. Dopo la doppia medaglia conquistata ieri nella categoria 52 kg con Simona Pollera ed Annarita Campese, l’Italia ha rimpinguato il proprio bottino con altre cinque medaglie.

Partiamo dalla categoria 60 kg, dove gli Azzurrini sono stati protagonisti assoluti, monopolizzando la finale. La medaglia d’oro è andata al diciottenne Biagio D’Angelo, che ha centrato la sua prima vittoria internazionale da junior superando per due waza-ari ad uno Patrick Cala Lesina, dovendo fare ricorso al golden score. Il judoka napoletano aveva precedentemente sconfitto il rumeno Iozsef Simo (hansoku-make), l’australiano Joshua Katz (waza-ari), l’ungherese Bence Pongracz (shido) e lo svizzero Raphaël Erne (waza-ari).

Primo successo nel circuito continentale junior anche per il diciannovenne Gabriele Sulli, che è salito sul gradino più alto del podio della categoria 66 kg. Il suo percorso era iniziato con un waza-ari ai danni del francese Dorian Laversin, seguito da una vittoria per shido sul finlandese Henri Maatta e da un ippon sul montenegrino Jusuf Nurković. In semifinale Sulli ha sconfitto lo spagnolo Salvador Cases Roca per waza-ari, per poi imporsi in finale con un altro waza-ari sull’ungherese Bence Boros. Nella stessa categoria, Mattia Miceli è salito sul terzo gradino del podio con un waza-ari al golden score sul francese Reda Seddouki, mentre Samuele Fascinato ha chiuso quinto, battuto da un ippon del già citato iberico Cases Roca.

Nel settore femminile sono arrivate altre due medaglie, entrambe dalla categoria 78 kg: Ilaria Qualizza ha infatti disputato la finale, sconfitta solamente dall’austriaca Maria Höllwart per uno shido, mentre Anna Fortunio ha ottenuto la medaglia di bronzo sconfiggendo un’altra judoka della nazionale alpina, Melanie Niederdorfer, con un waza-ari ed un definitivo ippon. Da segnalare anche i piazzamenti di Marta Palombini e Chiara Cacchione, rispettivamente quinta e settima nella categoria 63 kg, mentre Annalisa Calagreti si è classificata sempre quinta tra le +78 kg.

Il torneo in terra magiara si conclude dunque per i colori azzurri con un bilancio di due ori, tre argenti e tre bronzi, che permette all’Italia di chiudere al primo posto del medagliere, davanti ai padroni di casa dell’Ungheria ed alla Spagna.

RISULTATI

UOMINI

-55 kg
1. LUNCAN, Vlad (ROU)
2. JOLLY, Bryan (AUS)
3. HAYRAPETYAN, Gaspar (ARM)
3. ROEDER, Dominik (GER)
5. HARUTYUNYAN, Erik (ARM)
5. SZEGEDI, Daniel (HUN)
7. BALAZS, Laszlo (ROU)
7. DRIMBA, Bogdan (ROU)

-60 kg
1. D ANGELO, Biagio (ITA)
2. CALA LESINA, Patrick (ITA)
3. BORS DUMITRESCU, Lucian (ROU)
3. ERNE, Raphael (SUI)
5. ALBU, Alin (ROU)
5. ORBAN, Lehel (ROU)
7. DUMONTIER, Pierre (FRA)
7. PONGRACZ, Bence (HUN)

-66 kg
1. SULLI, Gabriele (ITA)
2. BOROS, Bence (HUN)
3. CASES ROCA, Salvador (ESP)
3. MICELI, Mattia (ITA)
5. FASCINATO, Samuele (ITA)
5. SEDDOUKI, Reda (FRA)
7. CZAJKOWSKI, Jonas (DEN)
7. NURKOVIC, Jusuf (MNE)

-73 kg
1. HOJAK, Martin (SLO)
2. GAUTHIER DRAPEAU, Francois (CAN)
3. POWELL, Daniel (GBR)
3. SARHEGYI, Gabor (HUN)
5. DZAVBATYROV, Schamil (GER)
5. MATT, Naim (SUI)
7. HAM, Eric (GBR)
7. METIFIOT, Hugo (FRA)

DONNE

-63 kg
1. BURT, Emily (CAN)
2. KUNO, Hanako (CAN)
3. LESKI, Andreja (SLO)
3. OLSEN, Laerke (DEN)
5. BEBOSHVILI, Mzia (GEO)
5. PALOMBINI, Marta (ITA)
7. CACCHIONE, Chiara (ITA)
7. SUNJEVIC, Ivana (MNE)

-70 kg
1. SAMARDZIC, Aleksandra (BIH)
2. POLLERES, Michaela (AUT)
3. PECOLER, Zala (SLO)
3. PORTUONDO-ISASI, Adriana (CAN)
5. BRENDICKE, Sophie (GER)
5. LUDFORD, Shelley (GBR)
7. OPRESNIK, Petra (SLO)
7. PEKOVIC, Jovana (MNE)

-78 kg
1. HOELLWART, Maria (AUT)
2. QUALIZZA, Ilaria (ITA)
3. FORTUNIO, Anna (ITA)
3. TOTH, Fanni (HUN)
5. COPELAND, Allayah (CAN)
5. NIEDERDORFER, Melanie (AUT)
7. TORKAR, Urska (SLO)
7. TROTTER, Keira (CAN)

+78 kg
1. SZIGETVARI, Mercedesz (HUN)
2. VUKOVIC, Katarina Lucija (CRO)
3. BAUERNFEIND, Ina (GER)
3. MIOCIC, Zrinka (CRO)
5. CALAGRETI, Annalisa (ITA)
5. NIKIC, Jovana (MNE)
7. PERKS, Sarah (CAN)
7. TSERTSVADZE, Mariam (GEO)

MEDAGLIERE

Nation 1st place 2nd place 3rd place 5th place 7th place
1. Italy (ITA) 2 3 3 7 2
2. Hungary (HUN) 2 2 6 3 3
3. Spain (ESP) 2 1 1 1 0
4. Romania (ROU) 2 0 2 2 3
5. Bosnia-Herzegovina (BIH) 2 0 0 0 0
6. Canada (CAN) 1 3 3 1 4
7. Germany (GER) 1 2 3 3 0
8. Slovenia (SLO) 1 1 2 0 2
9. Croatia (CRO) 1 1 1 0 0
10. Austria (AUT) 1 1 0 2 2
11. Switzerland (SUI) 1 0 2 1 0
12. Australia (AUS) 0 1 0 0 1
13. Finland (FIN) 0 1 0 0 0
14. Great Britain (GBR) 0 0 3 4 2
15. Armenia (ARM) 0 0 2 1 0
16. Denmark (DEN) 0 0 1 0 2
17. Bulgaria (BUL) 0 0 1 0 0
17. Puerto Rico (PUR) 0 0 1 0 0
17. United States of America (USA) 0 0 1 0 0

giulio.chinappi@oasport.it

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: EJU

Lascia un commento

Top