Surf, World League 2017: incredibile Leonardo Fioravanti! Altra grande prestazione del romano

Fioravanti-cloudbreak.png

Fioravanti oggi in azione sull'onda sinistra di Cloudbreak


Dopo un lungo lay period è ripartito nella notte italiana l’Outerknown Fiji Pro a Tavarua. La mareggiata in entrata, con onde overhead, ha permesso di concludere le heat mancanti del Round 3.

Nella seconda heat del giorno eravamo in attesa di Leonardo Fioravanti dopo la vittoria al Round 2 sull’australiano Ache Buchan. Ad attenderlo forse l’avversario più difficile: l’hawaiano John John Florence, attuale leader della classifica generale e campione del mondo in carica.

Leonardo dimostra fin da subito che i giorni di piatta non ne hanno intaccato forma e concentrazione, e conduce una batteria da veterano. Mette subito pressione a Florence rispondendo con un’onda da 8.33 al 7 d’apertura dell’hawaiano, e con una surfata potente, fluida, precisa, mette in mostra la confidenza acquisita durante gli allenamenti sull’onda di Cloudbreak nelle ultime stagioni e soprattutto negli ultimi 7 giorni. A dieci minuti dalla fine Florence prova un air reverse che gli avrebbe probabilmente permesso di riportarsi in testa. Non chiude però la manovra e sull’onda successiva il romano totalizza un 8,50 che chiude i giochi, costringendo il rivale ad un’onda da 9,83 che non arriverà.

Nel post gara, Fioravanti fa presente che per la mamma “surfo meglio in backside, speriamo la signora ci abbia visto lungo e il nostro possa portare avanti il suo momentum già a partire dal Round 4, dove si scontrerà con il brasiliano Italo Ferreira e il francese Michel Bourez per giocarsi l’accesso ad uno storico quarto di finale.

Se  Florence con questa seconda uscita consecutiva al Round 3 ha rischiato di mettere in seria discussione la propria leadership in classifica, può con consolarsi col fatto che il turno odierno ha registrato un’ecatombe per gli atleti del primo gruppo di merito. 

Al Round 3 infatti hanno pagato dazio tutti e tre gli attuali inseguitori dell’hawaiano: l’australiano Owen Wright, il sudafricano Jordy Smith e per ultimo il brasiliano Adriano De Souza. Includendo le uscite di scena degli altri big come l’australiano Mick Fanning, l’americano Kelly Slater quattro volte campione dell’evento delle Fiji  e il brasiliano Gabriel Medina due volte vincitore sull’atollo, nel Round 4 restano solo due atleti dell’attuale TOP 10: gli australiani Matt Wilkinson e Joel Parkinson.

I giochi per la corsa al titolo mondiale possono quindi riaprirsi e non escludiamo che le sorprese sull’onda di Cloudbreak possano continuare ad arrivare.

Le gare ripartiranno oggi alle 21.00 italiane, in diretta sui canali della World Surf League.

Luca Dalla Costa

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Facebook Leonardo Fioravanti

Lascia un commento

Top