LIVE – Atletica, Golden Gala Roma 2017 in DIRETTA – Tortu scatenatooooo: 20.34! Kuchina piazza i 2 metri, Roehler giavellotto assurdo! Trost eliminata. Stefanidi niente Record del Mondo! Schippers vince i 100m. Trost eliminata a 1.94. Hassan al Record del Meeting!

Buonasera amici di OASport e benvenuti alla DIRETTA LIVE del Golden Gala 2017, quarta tappa della Diamond League di atletica leggera. Allo Stadio Olimpico di Roma andrà in scena uno degli eventi più prestigiosi, attesi e importanti dell’intera stagione: un’autentica parata di stelle è pronta a farci divertire a suon di grandi duelli e prestazioni rilevanti.

L’Italia si affida in particolar modo a Filippo Tortu sui 200m e alla rientrante Alessia Trost nel salto in lungo. Tantissimi i big presenti come Mariya Kuchina, Katerina Stefanidi, Caterine Ibarguen, Genzebe Dibaba, Thomas Roehler, Ruth Beitia: Campioni Olimpici e del Mondo per una bella serata di atletica leggera.

OASport vi propone la DIRETTA LIVE del Golden Gala 2017 di atletica leggera: cronaca minuto per minuto, per non perdersi davvero nullo di quello che succede all’Olimpico di Roma. Si inizia alle ore 17.40. Buon divertimento a tutti.

 

CLICCA IL TASTO F5 O FAI REFRESH SUI TUOI DISPOSITIVI MOBILE PER AGGIORNARE LA PAGINA

 

CLICCA QUI PER PROGRAMMA E ORARI DEL GOLDEN GALA 2017

 

22.01 Finisce qui il Golden Gala 2017 di atletica leggera. Grande serata all’Olimpico di Roma. Grazie a tutti per averci seguito.

22.00 Finisce la gara di tiro del giavellotto. Vittoria del Campione Olimpico Thomas Roehler, capace di volare nuovamente oltre i 90 metri (90.06). Il tedesco ha battuto il connazionale Johannes Vetter (88.15) e l’ex Campione Olimpico Keshorn Walcott (86.61).

21.58 Deludente prestazione di Genzebe Dibaba che chiude addirittura al sesto posto: oggi proprio non ne aveva per attaccare il record del mondo. Vittoria della kenyota Hellen Obiri (14:18.37, miglior prestazione mondiale stagionale) davanti alla connazionale Agnes Tirop (14:33.09) e all’etiope Letesenbet Gidey (14:33.32).

21.53 Obiri prova a scappare sui 5000m.

21.52 ROEHLEEEEEEEEEEEEEEER! OLTRE I 90 METRIIIIII! Che missileeeeeeeeeeeeeeeee. Giavellotto da sballo: 90.06! In testa alla gara.

21.50 Tre errori per la Kuchina a 2.05. La russa ha comunque vinto il salto in alto.

21.45 Iniziano i 5000m femminili. Riflettori puntati su Genzebe Dibaba che potrebbe andare all’attacco del record del mondo.

21.40 Errore di poco della Kuchina al primo tentativo (2.05).

21.40 Vetter sorpassa Roehler! Lotta tutta tedesca: 88.15 contro 87.70. Ora la risposta del Campione Olimpico.

21.37 MARIYA KUCHINA prova 2.05! Vuole il record del meeting (2.03 della Slesarenko nel 2004).

21.37 Celestiale Mariya Kuchina che salta 2 metri al secondo tentativo utile. La russa ha vinto la gara visto che la Licwinko non ha tenuto il suo passo. Che misura tenterà?

21.36 Niente Record del Mondo per Katerina Stefanidi, terzo errore netto per la Campionessa Olimpica dell’asta.

Questo è anche il minimo per i Mondiali. Grandissimo Tortu che ha realizzato una prestazione sbalorditiva.

21.35 INCREDIBILEEEEEEEEEEEEE! TORTUUUUUUUUUUUUUUU! MAESTOSOOOOOOOOOOOOOO! L’azzurrino stampa un buon 20.34: suo personale, realizza l’obiettivo della serata. C’è un futuro. Quarto a un centesimo da Webb e a 5 da Lemaitre. Curva spaziale! Vittoria scontata per il canadese Andre De Grasse (20.01).

21.32 Il grande favorito del mezzo giro di pista è Andre De Grasse, argento alle Olimpiadi di Rio 2016. Altri grandi nomi come Lemaitre, Edward e Martina completano il parterre.

21.32 TUTTI CON FILIPPO TORTU! Prova importantissima per l’azzurro, vicecampione del mondo juniores dei 100m. Obiettivo scendere sotto i 20.40.

21.31 Tra pochi istanti i 200m maschili.

21.31 Secondo errore netto per Stefanidi che sta cercando il Record del Mondo nell’asta (5.07).

21.30 ROEHLER è scatenatooooo! 87.89 per il Campione Olimpico: che bordata, anche se dopo il 93.90 di Doha tutti si aspettano altri missili.

21.28 Kuchina strepitosa! 1.96 al primo tentativo, per il momento non ha ancora commesso errori! Soltanto Licwinko le rimane in scia e supera la misura alla terza prova. Ora si va a lottare a 1.98.

21.26 Schippers! Dafne scende sotto gli 11 secondi: buon 10.99 per la Campionessa del Mondo che si distende bene e batte l’ivoriana Ta Lou in un bel testa a testa finale (11.03). Terzo posto per la trinidegna Ahye (11.07), deludente prova di Tianna Bartoletta (11.26). La nostra Irene Siragusa conclude lontanissima, ultima in un deludente 11.70 (stagionale di 11.32).

21.23 Ora i 100m femminili! Dafne Schipers super favorita: la Campionessa del Mondo se la vedrà con Bartoletta, Ahye, Ta Lou. In pista anche Irene Siragusa.

21.23 Stefanidi sbaglia il primo tentativo.

21.22 PAZZESCAAAAAAAA! STEFANIDI CHIAMA 5.07! Vuole il Record del Mondo della Isinbaeva. Attenzione!

21.21 Katerina Stefanidi ha vinto il salto con l’asta. La Campionessa Olimpica si è imposta con 4.85, lasciandosi alle spalle la Campionessa del Mnondo Yarisley Silva ed Eliza McCartney. Ora vedremo se la greca vorrà proseguire la gara e realizzare qualche primato: intanto questa è la miglior prestazione mondiale stagionale.

21.19 SIFAN HASSAN! Superlativa performance dell’olandese che realizza il nuovo Record del Meeting e miglior prestazione mondiale stagione: ottimo 3:56.22 sui 1500m, battuto di tre decimi il tempo che la Aregawi fece registrare all’Olimpico nel 2012. Seconda la kenyota Winny Chebet (3:59.16, personale), terza la svedese Meraf Bahta (4:00.59, personale).

21.16 FINISCE LA GARA DI ALESSIA TROST. Tre errori a quota 1.94: dopo una buona prima prova l’azzurra si è spenta e non è riuscita a fare la differenza. Un buon rientro in gara per come si era messa ma la aspettiamo a quote decisamente più alte. Rimangono in corsa Kuchina, Licwinko e Levchenko. Ora si passa a 1.96.

21.13 Intanto si stanno preparando le ragazze dei 1500m. La favorita è Sifan Hassan. L’Italia si affida a Margherita Magnani.

21.12 Che peccatoooooo! Trost magnifica a 1.94, l’asticella cade di pochissimoooo! Ottimo gesto tecnico, il suo coach Tamberi la incita. Ci crede…

21.10 Stefanidiiiiiiii! Che volo con la sua asta! La Campionessa Olimpica stampa un incredibile 4.85, per il momento la greca non ha ancora commesso errori. Non arriva la risposta di Silva e McCartney, entrambe con 2 errori alla misura: ora sono spalle al muro.

21.08 Intanto nel giavellotto si fa subito sul serio dopo due tentativi. Thomas Roehler ha piazzato una grande bordata da 87.05: il Campione Olimpico, secondo performer di tutti i tempi, ha così scavalcato 85.30 di Vadlejch. Da notare il 78.28 di Mauro Fraresso.

21.07 Aries Merritt è tornatoooooo! Il primatista mondiale recupera su Andrew Pozzi e trionfa in 13.13 (stagionale). Battuto lo spagnolo Orlando Ortega (13.17) e il Campione del Mondo Sergey Shubenkov (13.21). Pozzi finisce quarto (13.24) dopo una prima parte di qualità. Lorenzo Perini termine in ultima posizione con 13.65, a tre centesimi dallo stagionale/personale.

21.06 Ora i 110m ostacoli: Pozzi, Shubenkov, Ortega, Merritt e Oliver i grandi favoriti per la vittoria. L’Italia schiera Lorenzo Perini.

21.05 Nell’alto femminile rimangono in gara cinque atlete: la russa Mariya Kuchina, la polacca Kamila Licwinko, l’ucraina Yuliya Levchenko, la britannica Morgan Lake e la nostra Alessia Trost. Ora si passa a quota 1.94.

21.03 SIIIIIIIIII! TROOOOOOOOOOST! SI SALVAAAAAAA! Altissima sopra l’asticella, grande rincorsa rotonda e supera 1.91! All’ultimo tentativo, spalle al muro ha piazzato la zampata.

21.02 Morgan Lake si salta: 1.91 alla terza prova. ORA ALESSIA TROST, ultimo tentativo.

21.00 Nell’alto sono in gara Kuchina e Licwinko (1.91 alla prima), Levchenko (1.91 alla seconda). Ora Alessia Trost è spalle al muro…

21.00 Out anche Erika Furlani: tre errori a 1.91, chiude la sua gara con 1.88

21.00 ELIMINATA RUTH BEITIA! La Campionessa Olimpica esce a 1.85, tre errori per la spagnola.

20.59 McCartney rimane in corsa! 4.75 fortunoso, l’asticella rimane su miracolosamente e la tedesca rimane in gara con Stefanidi e Silva.

20.58 ERRORE NETTISSIMO DELLA TROST! Che brutto salto, ha preso l’asticella con le mani, salto abbozzato… Ora Alessia è con le spalle al muro.

20.57 Eliminata Sidorova nell’asta! Terzo errore a 4.75 dove invece Ryzih e McCartney hanno sbagliato due prove.

20.55 Secondo errore per la Furlani…

20.53 Alessia Trost ed Erika Furlani non iniziano nel migliore dei modi: subito errore a quota 1.91. Prima prova fallita per le due azzurre mentre la superano senza problemi Kuchina e Licwinko.

20.52 Passeggiata solitaria per la statunitense Natasha Hastings che vince in 50.52. Un giro di pista in solitaria per lei che si lascia alle spalle la giamaicana Novlene Wialliams-Novlene (51.04) e l’ucraina Olha Zemlyak (51.08). MALISSIMO Chigbolu: deludente 52.28, 4 decimi sopra al suo stagionale…

20.51 Pronta risposta di Stefanidi: 4.75 anche per la Campionessa Olimpica al primo tentativo.

20.50 La starting list: Sprunger, Jele, Williams-Mills, Hastings, McPherson, Guei, Zemlyak, Chigbolu, Swiety. L’Italia si affida a Maria Benedicta Chigbolu: vedremo se sarà capace di una bella prestazione. McPherson la favorita, attenzione a Guei e Hastings.

20.49 Ora i 400m femminili.

20.48 SILVAAAAAAA! Che volo della Campionessa del Mondo! 4.75m, un numero con la sua asta. Ora vedremo la risposta di Stefanidi, Campionessa Olimpica.

20.46 Nel salto in alto anche Erika Furlani supera 1.88 ma al secondo tentativo. Sono rimaste in gara addirittura nove atlete: Kuchina, Licwinko, Treasure, Demireva, Lake e la nostra Alessia Trost che hanno superato 1.88 alla prima prova. Con un errore alla misura invece Furlani, Marie Jungfleish e Levchenko.

20.45 Nell’asta arrivano gli errori al primo tentativi di Sidorova, Ryzih e McCartney. Stefanidi e Silva hanno un’occasione d’oro.

20.43 Vince Kszczot! Il polacco batte tutta la concorrenza africana. Tempo modesto (1:45.96). Incredibile però quello che è successo: Kinyor ha fatto gara a sé, la lepre annunciata ha fatto il buco e il gruppo non lo ha seguito, ha tenuto fino ai 700m poi Kszczot è andato a riprenderlo e a vincere. Secondo Bett (1:46.00), terzo Brazier (1:46.08).

20.42 Ora gli 800m maschili. Kinyor la lepre, sfilza di kenyoti ultra favoriti.

20.40 Nel salto con l’asta sono rimaste cinque atlete in gara: la tedesca Ryzih, la russa Sidorova, la greca Stefanidi, la cubana Silva, la neozelandese McCartney. La Campionessa del Mondo si è salvata con 4.55 al terzo tentativo, poi subito 4.65 alla prima proprio come la Campionessa Olimpica e compagnia.

20.37 TROOOOOOST! Eccellente 1.88 al primo tentativo, ottimo salto con grande tecnica per superare bene l’asticella. Un sussulto da parte di Alessia.

20.36 Nell’alto femminile siamo alla misura di 1.88, per il momento superato al primo tentativo di Treasure e Lake. Erika Furlani ha invece commesso un errore.

Tra poco toccherà ad Alessia Trost che ha superato 1.85 alla seconda prova.

20.32 Niente di eclatante dai 100m dove vince il britannico Ujah in 10.02 battendo il francese Jimmy Vicaut e lo statunitense Ronnie Baker (entrambe in 10.05), partito bene ma poi beffato nel finale. Ultimo Federico Cattaneo in 10.38.

20.29: tra poco i 100 piani uomini con Cattaneo, Brown, Meitè, Baker, Vicaut, Rodgers, Ujah, Kiryu e Ogunode

20.27: la venezuelana Rojas con 14.84, vince la gara del triplo donne, davanti a Ibarguen che si è migliorata nell’ultimo salto con 14.78, terzo posrto per l’azera Rypakova con 14.64. Sesta Derkach

20.25: bel miglioramento di tre azzurri. Bamopussa con 8’22″0, 13mo e Chiappinelli con 8’27″34, strappano il pass per i Mondiali di Londra. Zoghlami è 18mo in 8’29″26 ma non basta per Londra mentre Floriani è 19mo e non si migliora

20.22: grande finale dei 3000 siepi con il keniano Kipruto che con il record mondiale stagionale vince in 8’04″63, secondo posto per El Bakkali (8’05″17), terzo posto per il keniano Birech (8’07″84)

20.21: si chiude senza altri sussulti la gara di Derkach che al momento è sesta con 14.04

20.18: eliminata anche Bradshaw nell’asta

20.13: nell’asta eliminata l’ucraina Kylypko

20.12: nell’alto donne Furlani super 1.80 al primo tentativo

20.11: tra pochi minuti prenderanno il via i 3000 sipei uomini. Al via quattro azzurri, Chiappinelli, Floriani, Bamoussa, Zoghlami, poi Haileselassie, Zalewski, Sima, Kirui, Cabral, Bayer, Bor, Kemboi, Kipyego, El Bakkali, Birech, Kowal, Bett, Kibiwot, Kepruto e le lepri Kemboi e Kipsang

20.10: Rojas conferma il suo primo posto con 14.82

20.08: Morris supera 4.55 al primo tentativo nell’asta. E’ la quarta atleta a superare questa misura. Stefanidi non è ancora entrata in gara

20.07: tra pochi minuti inizia l’atteso salto in alto femminile. Al via le azzurre Furlani e Trost e poi Treasure, Lake, Jungfleisch, Levchenko, Licwinko, Spencer, Demireva, Beitia, Laitskene

20.06: Ibarguen nel triplo sale al secondo posto con 14.69

20.04: la giamaicana Russell vince i 400 hs donne in 54″14 davanti a Petersen (54″35), poi la sudafricana Theron Nel. Settima Pedroso, ottava Caravelli che con 55″83 si qualifica per i mondiali di Londra

20.01: anche Ryzih supera i 4.55 al primo tentativo

20.00: tutto pronto per i 400 hs donne. Al via le azzurre Pedroso e Caravelli con Adekoya, Doyle, Petersen, Hejnova, Theron Nel, Russell, Stepter

19.59: Sidorova e McCartney superano i 4.55 al primo tentativo

19.54: terzo errore ai 4.40 per Malavisi che dunque chiude con 4.20 ultima assieme alla svizzera Moser. Supera i 4.40 la statunitense Morris

19.53: Ibarguen resta al terzo posto ma si migliora con 14.57

19.48: anche McCartney supera i 4.40

19.46: secondo errore per Malavisi a 4.40. Misura superata anche da Brtadshaw, Ryzih e Silva

19.44: bella rimonta di Lambrughi che chiude con 49″41, davanti a Bencosme in 49″75. Ottimi risultati. Vergani chiude terzo in 50″23

19.44: partiti i 400 hs maschili riservati agli italiani

19.39: Derkach 13.59 al terzo tentativo nel triplo

19.38: Buchler e Kylypko superano 4.40 al primo tentativo

19.35: Malavisi supera al secondo tentativo 4.20 e sbaglia al primo 4.40

19.30: cambiano le cose nel triplò donne. In testa la venbezuelana Rjas con 14.76, davanti a Rypakova (17.64), poi Ibarguen (14.43), Mamona (14.42), Williams (14.09) e Derkach (14.04)

19.20: conclusa la gara del peso donne. Vince Lijao Gong con 19.56 davanti a Bunch (18.95) e Carter (18.86)

19.15: dopo il primo turno di salti nel triplo Ibarguen in testa con 14.43, Rypakova con 14.24, Williams con 14.09, Mamona 14.08 e Derkach 14.04

19.07: tra pochi minuti il via dell’asta donne con Sonia Malavisi che sfiderà Moser (Sui), Moser (Sui), Kylypko (Ukr), Sidorova (Ana), McCartney (Nzl), Buchler (Sui), Ryzih (Ger), Bradshaw (Gbr), Silva (Cub), Morris (Usa), Stefanidi (Gre)

19.06: subito un buon 14.04 per Derkach nel triplo donne

19.00: bella gara del getto del peso, alle spalle della dominatrice (finora) Gong. La statunitense Bunch si riprende il secondo posto con 18.95

18.56: quinto lancio di spessore della statunitense Carter che si porta al secondo posto del getto del peso con 18.88, scavalcando la connazionale Bunch

18.53: tra pochi minuti al via la gara del triplo donne con l’azzurra Derkach che se la vedra con Petrova (Bul), Saladukha (Ukr), Gierisch (Ger), Povea (Cub), Williams (Jam), Papachristou (Gre), Mamona (Por), Rypakova (Kaz), Rojas (Ven), Ibarguen (Col).

18.50: la cinese Lijao Gong lancia ancora più lontano il peso, a 19.50 e rafforza il suo primo posto, ottenendo il suo personale stagionale. L’ungherese Marton con 18.55 scavalca Dubitskaya al terzo posto

18.40: nel getto del peso donne tutto invariato nelle prime posizioni dopo i primi tre turni di lanci. Si migliora la Dubitskaya ma resta al terzo posto con 18.43

18.36: Ojiaku vince la gara del salto in lungo maschile con la misura di 7.90 ottenuta al penultimo salto, davanti a Trio che si è migliorato a quota 7.81 e a Musso (7.77)

18.30: dopo il primo turno di lanci, la cinese è in testa al getto del peso con 19.35, davanti a Bunch (18.58) e Dubitskaya (18.32)

18.16: iniziata la gara del peso femminile con al via Dongmo (Ger), Guba (Pol), Crew (Can), Johnson (Usa), Leantsiuk (Blr), Bunch (Usa), Dubitskaya (Blr), Gong (Chn), Marton (Hun) e Carter (Usa)

18.16: Musso si migliora e si porta a soli 4 centimetri dal leader con 7.77 (season best)

18.13: Ojiaku sta guidando la gara tutta italiana del salto in lungo con la misura di 7.81, davanti a Trio (7.73) e Musso (7.71)

18.10: buonasera agli appassionati di atletica. Sono già iniziate le gare all’Olimpico per il Golden Gala 2017. Tra poco il via al peso femminile

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Diamond League 2017 atletica Golden Gala 2017 atletica

ultimo aggiornamento: 08-06-2017


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Atletica, Golden Gala 2017 – Filippo Tortu sfreccia all’Olimpico! L’azzurro fa sognare a Roma: 20.34 da urlo, minimo per i Mondiali

LIVE – Serie B, Benevento-Carpi 1-0 in DIRETTA: Puscas decide. Campani per la prima volta nella storia in Serie A!!!