Calcio, Gianluigi Buffon attacca i “gufi”: “Sono orgoglioso di non essere come chi ha fatto i caroselli dopo la finale di Cardiff”

Gianluigi-Buffon-Italia-calcio-foto-twitter-uefa-euro-2016.jpg

Non le manda a dire il capitano della Nazionale Gianluigi Buffon a margine della conferenza stampa di presentazione della partita di qualificazione ai Mondiali 2018 in Russia degli Azzurri, questa sera ad Udine (ore 20.45), contro il Liechtenstein. Il tema è il cosiddetto “gufaggio” o “tifo contro la Juventus” nella finale di Champions League che ha visto i bianconeri opposti al Real Madrid (vittorioso 4-1 sui campioni d’Italia). I fuochi d’artificio o i caroselli di alcune zone d’Italia non sono stati particolarmente graditi dal portierone italiano il quale, ai microfoni della Rai, ha dichiarato: “Nel calcio esistono le vittorie e le sconfitte – le prime parole di Gigi – Sono convinto che dalle sconfitte si impara molto di più che dalle vittorie e per questo fatico ad accettare gli atteggiamenti di chi tifa contro la Juve a prescindere”. E poi l’affondo: “Sono orgoglioso di non essere come chi ha fatto i caroselli dopo la finale di Cardiff“.

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto da profilo twitter Uefa

Tag

Lascia un commento

Top