Tiro con l’arco, European Grand Prix Bucarest 2017: un monologo italiano in Romania nella prima giornata

E’ grande Italia nella prima giornata dello European Grand Prix di Bucarest (Romania). Andiamo a raccontarvi questo day-1 tutto di marca azzurra.

Nella prova dell’arco olimpico maschile  Amedeo Tonelli  chiude con il miglior punteggio (658) in compagnia degli ucraini Markiyan Ivashko e Oleksil Hunbin. Per Tonelli un ottimo terzo posto mentre entra nella top10 Emanuele Magrini che con 645 punti ottiene la nona posizione. 31° invece Federico Musolesi con 623 punti. La terza piazza permette dunque all’aviere di staccare il biglietto direttamente per i sedicesimi di finale, saltando così i primi due turni di match uno contro uno. Magrini e Musolesi, invece, accedono al draw dal secondo round e se la vedranno rispettivamente con il vincente di Lazar (ROU)-Kacso (ROU) e il romeno Daniel Ciornei.

Anche dall’arco femminile ottime notizie. Guendalina Sartori e Claudia Mandia concludono la loro qualifica all’ottavo e nono posto rispettivamente con 639 punti e 637 punti.  E’ invece diciassettesima Loredana Spera (619 punti). In vetta alla classifica  c’è la russa Elena Osipov con 654 punti davanti all’ucraina Anastasia Pavlova (648) e alla francese Melanie Gaubil (645). I piazzamenti consentono alle nostre azzurre di essere parte  dell secondo turno. La Spera sfiderà l’ucraina Kateryna Sokolenko, Mandia attende la vincente del confronto tra l’israeliana Astrid Daxbock e la russa Viktoria Kharitonova  mentre Sartori sfiderà una tra la russa Balzhin Dorzhieva e la rumena. Madalina Amaiestroaie (ROU).

Nel compound maschile la Nazionale Italiana dà spettacolo grazie ad Alberto Simonelli primo (701 punti), Michele Nencioni secondo (695) e Jacopo Polidori quarto (682). Al terzo posto si classifica il norvegese Mads Haugseth (695). Gli azzurri sono, dunque, tutti già qualificati per il secondo round di scontri diretti nei quali Nencioni attende il vincente dell’incontro tutto romeno tra Mihai Toma e Ghiorghi Filip, Simonelli se la vedrà  con uno tra Augustin Pegulescu  e Bogdan Raicu mentre Polidori affronterà o Daniel Codrea o Dorin Petrut

Sul versante femminile del compound le nostre rappresentanti sono grandi protagoniste. Anastasia Anastasio e Viviano Spano concludono  al terzo e quarto posto con i due score di 679 e 672. A precederle vi sono solamente la norvegese Runa Grydeland (685) e la britannica Hope Greenwood (683). Grande esordio, inoltre,  all’aperto nella Nazionale normodotati di Eleonora Sarti. La campionessa del mondo paralimpica è decima con 660 punti.
Domani pomeriggio vi saranno i seguenti scontri: Anastasia Anastasio-Anca Danilet (ROU), Viviana Spano-Claudia Daniela Cristescu (ROU), Eleonora Sarti-Viktoriia Diakova (UKR).

Nell’arco olimpico maschile Tonelli, Magrini e Musolesi sono terzi con 1926 punti dietro a Ucraina (1968) e Russia (1939) e sabato  affronteranno ai quarti di finale la Romania (Ciornei, Danila, Iepuri) al pari delle donne (Mandia, Sartori, Spera) terze con 1895 e venerdì opposte all’Estonia di Kasak, Parnat e Pollumae.

Prestazioni eccezionali nel compound a squadre. Nella gara femminile le italiane si piazzano in prima posizione (2011) e sono già in finale per l’oro (domenica alle 10) dove affronteranno la vincente del match tra Ucraina e Romania. Nell’ultimo atto per il primo posto anche gli uomini (Nencioni, Simonelli, Polidori) che con 2078 conquistano il vertice della graduatoria. Una tra Ucraina e Romania sarà domenica a contendere la vittoria finale all’Italia maschile.

Nel mixed team arco olimpico la coppia azzurra Sartori-Tonelli chiude in terza posizione con 1297 punti e domani sfida alla Polonia (Faldzinski-Zyzanska) ai quarti. Seconda piazza  invece per il compound (Anastasio-Simonelli) con 1380 punti. L’Italia affronterà domani l’Islanda (Gudjonsson-Ploszaj).

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto da World Archery

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
European Grand Prix 2017

ultimo aggiornamento: 18-05-2017


Lascia un commento

Giro d’Italia 2017, le pagelle della dodicesima tappa: Gaviria e Richeze, coppia da 10

Tennis, Internazionali d’Italia Roma 2017: i risultati di giovedì 18 maggio. Djokovic avanza e ai quarti trova Del Potro. Salutano Fognini e Wawrinka