Tennis, Internazionali d’Italia Roma 2017: l’Italia si aggrappa a Fabio Fognini per non sparire dal Foro Italico

tennis-fabio-fognini-roma-fb-fabio-fognini-e1475409643182.jpg

L’Italia si aggrappa a Fabio Fognini per non sparire totalmente dal torneo di casa dopo due giorni dall’inizio delle ostilità al Foro Italico. Una situazione preoccupante, ma purtroppo anche veritiera dello stato d’animo del nostro tennis. Uno sport in grandissima crisi e che fatica ad avere un ricambio generazionale adeguato ed il risultato è quello di avere solo un rappresentante al secondo turno degli Internazionali 2017 e con quest’ultimo che dovrà sfidare il numero uno del mondo e dunque con la serie ipotesi di vederlo eliminato.

Anche gli stessi organizzatori e la federazione si sono datti la cosiddetta “zappa sui piedi” non consegnando una delle wild card a disposizione a Francesca Schiavone, di gran lunga in questo momento la giocatrice italiana più in forma. Ovviamente non si può dire che la milanese avrebbe certamente vinto il suo incontro, ma sicuramente lo stato di forma della “Leonessa” era certamente superiore a quello di Sara Errani. Inoltre lascia ovviamente molti dubbi la decisione di premiare una giocatrice straniera come Maria Sharapova, andando a discapito di una tennista che ha fatto la storia del tennis italiano e che avrebbe meritato un’ultima gloriosa passerella a Roma nell’anno del suo ritiro.

Si può anche citare il caso Camila Giorgi, con la marchigiana che ha deciso di non inserire il torneo del Foro Italico nel suo programma per gli storici problemi con la federazione e soprattutto un ricambio generazionale che praticamente non c’è mai stato e che se c’è è ben lontano dal portare giocatrici che possono realmente essere competitive ai livelli che le varie Vinci, Pennetta, Errani e Schiavone ci avevano ben abituato.

La situazione al femminile è sicuramente peggiore di quella al maschile, anche se alla fine i numeri sono quasi gli stessi. Va comunque detto che tra gli uomini i giovani ci sono e che non sono così lontani dallo sbocciare in maniera definitiva. Purtroppo sta mancando proprio questo step, perchè sono davvero tanti i ragazzi azzurri che continuano a restare nel limbo tra il numero 150 e 250 del mondo.
Bisogna continuare a lavorare e provare a lanciare sempre di più questi giovani dentro il circuito Atp e non limitarli solo ai Challenger, che comunque servono per migliorare la classifica.

Ne resta comunque ancora uno all’Italia e stasera più che mai Fabio Fognini avrà davvero tutto il supporto possibile. Servirà una straordinaria impresa, ma il ligure ha già dimostrato in passato di poter vivere queste grandi giornate. L’Italia si aggrappa al suo numero uno per non rimanere senza più nessuno dopo solo due giorni.

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top