Judo, Grand Slam Ekaterinburg 2017: storica Miryam Roper, a 34 anni regala la medaglia d’oro a Panama. Tris giapponese

Judo-Miryam-Roper-FB.jpg

Prima giornata di combattimenti per il Grand Slam di Ekaterinburg 2017, tappa russa del World Tour, che prende il posto da quest’anno il torneo che si era tenuto per anni a Mosca e, nelle ultime edizioni, a Tjumen’. Sui tatami di gara abbiamo visto protagoniste le sette categorie di peso più leggere, tre maschili (60 kg, 66 kg, 73 kg) e quattro femminili (48 kg, 52 kg, 57 kg, 63 kg).

48 KG DONNE

Prima finale e prima medaglia d’oro per il Giappone, grazie alla campionessa mondiale 2014 Ami Kondo. La ventiduenne ha ottenuto la sua quinta vittoria in carriera nel World Tour, superando con un waza-ari ed un ippon la padrona di casa russa Sabrina Gliazova, il tutto in meno di un minuto. Medaglie di bronzo alla kazaka di origine mongola Otgontsetseg Galbadrakh, terza a Rio 2016, ed alla francese Mélanie Clément, che probabilmente si è così guadagnata la convocazione per i prossimi Mondiali.

-48 kg
1. KONDO, Ami (JPN)
2. GILIAZOVA, Sabina (RUS)
3. CLEMENT, Melanie (FRA)
3. GALBADRAKH, Otgontsetseg (KAZ)
5. KOMOVA, Nataliya (RUS)
5. PERSIDSKAIA, Mariia (RUS)
7. BATTAMIR, Khorloo (MGL)
7. RUMYANTSEVA, Kristina (RUS)

60 KG UOMINI

Dopo la vittoria a Tokyo, il ventunenne Ryuju Nagayama ha conquistato la sua seconda medaglia d’oro in un Grand Slam, imponendosi con ben tre waza-ari messi a segno sul georgiano Amiran Papinashvili, accreditato della prima testa di serie. La Russia padrona di casa ha piazzato sul gradino più basso del podio Albert Oguzov, bronzo insieme al francese Cédric Revol, in corsa per un posto ai prossimi Mondiali.

-60 kg
1. NAGAYAMA, Ryuju (JPN)
2. PAPINASHVILI, Amiran (GEO)
3. OGUZOV, Albert (RUS)
3. REVOL, Cedric (FRA)
5. GARRIGOS, Francisco (ESP)
5. KARAKIZIDI, Savva (RUS)
7. CHKHVIMIANI, Lukhumi (GEO)
7. GOMIS, Joaquin (ESP)

52 KG DONNE

Reduce dalla conquista del suo quinto titolo panamericano, la trentenne brasiliana Erika Miranda si è imposta per due waza-ari ad uno sulla padrona di casa Alesya Kuznetsova. La judoka verdeoro conquista così il suo quarto Grand Slam in carriera, il secondo in Russia dopo quello vinto a Mosca cinque anni fa. Sul podio anche la francese Amandine Buchard e l’altra russa Natalia Kuziutina, bronzo olimpico a Rio 2016. Quest’ultima ha privato del podio l’israeliana Gili Cohen, prima testa di serie del torneo.

-52 kg
1. MIRANDA, Erika (BRA)
2. KUZNETSOVA, Alesya (RUS)
3. BUCHARD, Amandine (FRA)
3. KUZIUTINA, Natalia (RUS)
5. COHEN, Gili (ISR)
5. GUICA, Ecaterina (CAN)
7. PUPP, Reka (HUN)
7. SKRYPNIK, Darya (BLR)

66 KG UOMINI

Primo successo per la nazionale di casa e primo Grand Slam in carriera per Abdula Abdulzhalilov, ventiseienne che comunque vantava già tre successi nei Gran Prix. Il russo si è imposto in finale sul brasiliano Charles Chibana, battuto per ippon. Favorito della vigilia, il mongolo Tumurkhuleg Davaadorj è stato sconfitto agli ottavi di finale dal bielorusso Dzmitry Minkou, che poi avrebbe conquistato il bronzo insieme all’altro russo Islam Khametov.

-66 kg
1. ABDULZHALILOV, Abdula (RUS)
2. CHIBANA, Charles (BRA)
3. KHAMETOV, Islam (RUS)
3. MINKOU, Dzmitry (BLR)
5. DOVDON, Altansukh (MGL)
5. SHAMILOV, Yakub (RUS)
7. NINIASHVILI, Bagrati (GEO)
7. OLEINIC, Sergiu (POR)

57 KG DONNE

Al primo torneo del World Tour con i colori di Panama, la trentaquattrenne Miryam Roper ha conquistato un’insperata medaglia d’oro battendo con un ippon ed un waza-ari la campionessa mondiale del 2014, la giapponese Nae Udaka, che pure aveva messo a segno un waza-ari. Per la veterana tedesco-panamense (ha rappresentanto la Germania fino alle ultime Olimpiadi) si tratta della sesta vittoria nel World tour. Podio per la campionessa olimpica, la brasiliana Rafaela Silva, e la canadese Jessica Klimkait, mentre è stata eliminata prematuramente la favorita francese Hélène Receveaux.

-57 kg
1. ROPER, Miryam (PAN)
2. UDAKA, Nae (JPN)
3. KLIMKAIT, Jessica (CAN)
3. SILVA, Rafaela (BRA)
5. LKHAGVATOGOO, Enkhriilen (MGL)
5. MEZHETCKAIA, Daria (RUS)
7. NELSON LEVY, Timna (ISR)
7. ZABLUDINA, Irina (RUS)

73 KG UOMINI

Quinta vittoria nel World Tour per il venticinquenne giapponese Soichi Hashimoto, capace di far rispettare i pronostici della vigilia dopo essere partito come numero uno del tabellone. Il campione asiatico in carica ha superato in finale il brasiliano Marcelo Contini, mettendo a segno due waza-ari prima del definitivo ippon. Due francesi si dividono il gradino più basso del podio: si tratta del campione nazionale Benjamin Axus e dell’olimpionico Pierre Duprat.

-73 kg
1. HASHIMOTO, Soichi (JPN)
2. CONTINI, Marcelo (BRA)
3. AXUS, Benjamin (FRA)
3. DUPRAT, Pierre (FRA)
5. MARGELIDON, Arthur (CAN)
5. VAN T WESTENDE, Sam (NED)
7. MOHYELDIN, Mohamed (EGY)
7. YONDONPERENLEI, Baskhuu (MGL)

63 KG DONNE

L’ultimo titolo in palio oggi è stato conquistato dalla ventottenne tedesca Martyna Trajdos, che vantava già una vittoria a Tokyo nel 2015. La vincitrice dei Giochi Europei di Baku, accreditata della prima testa di serie, ha fatto valere il suo blasone contro la russa Ekaterina Valkova, battuta per ippon. Le medaglie di bronzo sono andate al collo della brasiliana Mariana Silva e della britannica Amy Livesey.

-63 kg
1. TRAJDOS, Martyna (GER)
2. VALKOVA, Ekaterina (RUS)
3. LIVESEY, Amy (GBR)
3. SILVA, Mariana (BRA)
5. DAVYDOVA, Daria (RUS)
5. TREMBLAY, Stefanie (CAN)
7. DZHIGAROS, Diana (RUS)
7. TSEND-AYUSH, Tserennadmid (MGL)

giulio.chinappi@oasport.it

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Miryam Roper (Facebook)

Lascia un commento

Top