Giro d’Italia 2017, quattordicesima tappa: Castellania-Oropa. Arrivo in salita perfetto per Nairo Quintana. Vincenzo Nibali deve difendersi

Tappa-14.jpg

cof


Dopo due tappe di relativo relax per gli uomini di classifica, si torna a far sul serio nel weekend del Giro d’Italia numero 100. Si disputa oggi infatti la quattordicesima tappa: partenza da Castellania e arrivo ad Oropa, dopo 131 chilometri.

La tappa

Frazione in onore di altri due mostri sacri del ciclismo: Fausto Coppi e Marco Pantani. Si parte da Castellania proprio nel ricordo dell’Airone e di suo fratello Serse. Dopo qualche chilometro di passerella il gruppo arriverà al km 0 dove inizierà la corsa vera e propria. Nulla da segnalare dal punto di vista altimetrico con una lunga passerella che attraverserà la Pianura Padana toccando Tortona, Vercelli e Biella. Con l’avvicinarsi delle Alpi Pennine la strada comincerà pian piano a salire a circa 30 km dal traguardo (subito dopo Villanova Biellese). La salita verso il Santuario di Oropa, divenuta famosa per l’attacco del Pirata, fa parte della storia della Corsa Rosa da tanto tempo. Le pendenze più difficili si avranno dopo la frazione di Favaro; qui ci sarà una pendenza media dell’8% a circa 7km dalla conclusione e punte massime anche al 13%. Difficile vedere grandi distacchi con gli uomini di classifica che potrebbero decidere di lasciare andare una fuga o giocarsi la vittoria con uno scatto deciso.

Altimetria

oropa-750x480

I favoriti

Primo favorito ovviamente Nairo Quintana. Ciò che ha fatto vedere sul Blockhaus è stato davvero entusiasmante. La salita secca, al termine di una frazione tutt’altro che dura, può favorirlo ancor di più: i suoi scatti metteranno in crisi tutti gli avversari. Potrà difendersi Tom Dumoulin, che dovrà stare più attento alle tappe dell’ultima settimana: per lui l’obiettivo di mantenere la maglia rosa. Da vedere ciò che farà Vincenzo Nibali: l’azzurro sembra essere sfavorito rispetto a Quintana, ma lo Squalo negli anni ha sempre stupito tutti. Da seguire ovviamente Thibaut Pinot, Bauke Mollema e Domenico Pozzovivo, oltre che per la classifica generale, per la vittoria di tappa.

CLICCA QUI PER L’ORARIO D’INIZIO E IL PROGRAMMA DELLA TAPPA

Disegno in copertina a cura di Angelo Giacovazzo (qui il suo profilo Instagram)

PER VISUALIZZARE TUTTI I DISEGNI DI ANGELO GIACOVAZZO, CLICCA QUI

Lascia un commento

Top