Ginnastica Ritmica, Europei 2017 – Gli obiettivi dell’Italia: Agiurgiuculese punta al podio, Baldassarri cerca le Finali, Russo la veterana

Alexandra-Agiurgiuculese.jpg

L’Italia è a Budapest (Ungheria) dove dal 19 al 21 maggio si disputeranno gli Europei 2017 di ginnastica ritmica. Senza le Farfalle (out per regolamento, non è prevista la competizioni per squadre seniores), gli occhi dell’Italia saranno puntati soprattutto sulle individualiste.

Alexandra Agiurgiuculese, dopo gli eccezionali podi nelle Finali di Specialità di Coppa del Mondo, questa volta punta al bersaglio grosso. Lo scorso anno fu assoluta protagonista tra le juniores, ora fa il suo debutto tra le grandi. Non sarà facile contro i fenomeni bulgari e russi ma se farà una gara perfetta, come invece non le è riuscito tra Pesaro e Sòfia, allora potrà concretamente ambire al traguardo di prestigio. La 16enne può puntare concretamente al podio nelle Finali di Specialità tra nastro e palla dove ormai è una big internazionale.

Promette bene anche l’altra giovanissima Milena Baldassarri che si cimenterà con palla, clavette e nastro. Dopo la bella prestazione di Sòfia, la classe 2001 è chiamata a un esame di fuoco contro le migliori interpreti continentali. Il suo obiettivo è quello di agguantare una Finale di Specialità.

Il terzetto azzurro sarà completato dalla veterana Alessia Russo, con alle spalle tre Mondiali e tre Europei: per lei solo l’impegno al cerchio. Con questa formazione l‘Italia proverà a farsi largo nel complicato Team Event. Ricordiamo che non si assegnano medaglie per il concorso generale individuale.

In pedana vedremo anche la squadra juniores con le 10 clavette: Francesca Pellegrini, Anna Paola Cantatore, Nina Corradini, Melissa Girelli, Talisa Torretti, Rebecca Vinti possono puntare al podio.

 

(foto Federginnastica)

Lascia un commento

Top