Equitazione, Salto Ostacoli. L’Italia Young Rider vince la Coppa delle Nazioni a Lamprechtshausen. Terza l’Italia Junior

Italia-Young-Rider-Equitazione-Foto-FISE.jpg

Il magic moment del Salto Ostacoli nel Bel Paese si riflette anche sui giovani. L’Italia Under21, agli ordini del team manager Stefano Scaccabarozzi, si è imposta nella Coppa delle Nazioni Young Rider dello CSIO di Lamprechtshausen, in Austria. La squadra composta da Giulia Levi con Van Dutch (15/4), Alessandra Fuzzi con Rmf Tequila (4/0), Ernesto Vacirca con Ultimo Fs (4/4) e Tommaso Gerardi con Venusz (4/0), ha concluso le due manches h. 145 con un totale di 16 penalità, lasciandosi alle spalle l’Austria (36 penalità) e l’Ungheria (58 penalità) e dominando una competizione che ha visto la partecipazione di sole tre Nazioni.

Ottima anche la prova dell’Italia Junior, terza e penalizzata dai troppi errori commessi nella seconda manche. Il team formato da Francesco Correddu su Necofix (0/4), Ignazio Uboldi su Dakata Vd Knuffer (0/12), Elena Codecasa su Bijou (16/12) e Giacomo Casadei su My Forever (0/0), dopo una prima manche impeccabile, ha chiuso la seconda con 16 penalità ed è stato scavalcato dalla Svizzera (12 penalità) e dall’Austria (13 penalità), chiudendo la gara sul terzo gradino del podio davanti all’Olanda (27), all’Ungheria (34) e alla Repubblica Ceca (64).

mauro.deriso@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FISE

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top