Muay Thai, Gabriele Casella è CAMPIONE DEL MONDO! Italia in trionfo, Smithen si arrende

Gabriele Casella è Campione del Mondo di muay thai (cintura WMO)! Un’autentica impresa dell’italiano che a Roma ha sconfitto il britannico Lawrence Smithen, salendo sul tetto del Pianeta grazie a una prestazione grintosa e a una tecnica cristallina che hanno fatto capitolare l’ostico avversario.

L’Italia trionfa così in questa spettacolare arte marziale (nota anche come boxe thailandese). Casella ha alzato le braccia al cielo per verdetto unanime grazie alle ultime due riprese che sono da incorniciare: l’atleta del Team Liberati pigia sull’acceleratore, piazza dei colpi di gomito e di ginocchio che mettono Smithen in seria difficoltà, spingendo l’arbitro a contarlo. La giuria internazionale (un inglese, un italiano, un thailandese) consegna la cintura iridata al “The Magnificent”.

Casella ha poi citato Gandhi nel suo discorso post vittoria: “Chi combatte sul ring lo fa anche nella vita“. Questo è il secondo titolo del mondo da professionista per il 23enne romano che lo scorso anno aveva conquistato il titolo WakoPro di kickboxing, ieri capace di vincere al PalaAtlantico della capitale durante la sesta edizione di “Amazing Thailand Fighting Spirit” proprio davanti al suo pubblico.

Di recente il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito a Casella l’onorificenza al merito sportivo per i risultati conseguiti e per l’impegno profuso nel sociale. Tra i primi a congratularsi l’ex campione del mondo di boxe Giovanni De Carolis, con cui Casella fa i guanti per allenarsi nelle tecniche di braccia: “E’ incredibile questo risultato nella Muay Thai. Gabriele si meritava il titolo anche per il modo in cui si è preparato, sul piano fisico e tattico“. L’allenatore Paolo Liberati ci ricorda che “nulla è stato lasciato al caso, compreso il dosaggio delle energie nei primi round per poi esplodere negli ultimi“.

 

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Gabriele Casella

ultimo aggiornamento: 30-04-2017


Lascia un commento

Golf, PGA Tour 2017: Jonas Blixit e Cameron Smith legittimano il primato ad un round dal termine dello Zurich Classic of New Orleans

Golf, European Tour 2017: Dylan Frittelli rovina tutto, il Volvo China Open è di Alexander Levy