Pagelle Barcellona-Juventus 0-0: Chiellini e Bonucci insuperabili! Bene Cuadrado, Higuain non incide

Juventus-Khedira-Pagina-FB-Khedira.jpg

PAGELLE BARCELLONA-JUVENTUS 0-0

Juventus

Buffon, 5.5: poco impegnato, ma si fa trovare pronto sul sinistro dal limite di Messi. Sbaglia completamente un’uscita nel secondo tempo e lascia la porta sguarnita: Messi lo grazia.

Dani Alves, 5,5: soffre molto le accelerazioni di Neymar. Dalla sua parte il Barcellona passa con più facilità. Si limita alla fase difensiva. Non incanta.

Bonucci, 8: non sbaglia niente, chiude tutto. Alcuni anticipi sono sontuosi, di fatto cancella letteralmente Suarez. Meno preciso del solito in impostazione, ma è un pilastro inaffondabile della retroguardia. Forse il centrale più forte del mondo in questo momento.

Chiellini, 8: solito cuore immenso. Randella senza fare complimenti, fa valere il fisico e l’esperienza. Un gigante al cospetto dei fenomeni del Barcellona. Non sbaglia praticamente niente. Un gladiatore indomito nell’arena del Camp Nou.

Alex Sandro, 6: non si vede quasi mai in avanti, ma è attento in copertura, anche se con qualche disattenzione non sfruttata dagli avversari.

Khedira, 7: tanto lavoro sporco e fondamentale. Ha il merito di mantenere sempre corta la squadra. Davanti alla difesa è una diga imprescindibile, anche se nella ripresa soffre le pressanti sfuriate degli avversari. Non è lucido nello sfruttare un buon contropiede all’81’. Per rimediare ad un errore di Alex Sandro, è costretto a commettere un brutto fallo su Suarez, che gli costa l’ammonizione: diffidato, salterà l’andata della semifinale.

Pjanic, 6,5: gioca a testa alta senza paura a centrocampo. Serve un assist al bacio per Higuain nel primo tempo, ma l’argentino non lo sfrutta. Si sacrifica anche in interdizione. Allegri ha finalmente trovato la collocazione ottimale in campo per il bosniaco.

Cuadrado, 7: subito grande dinamismo in avvio. E’ una spina nel fianco sulla destra, Jordi Alba fatica a contenerlo. Talvolta non è impeccabile nell’ultimo passaggio. In avvio di ripresa non ha il killer instinct per realizzare una ghiotta occasione e angola troppo il destro. Tuttavia è ormai un giocatore completo, si fa notare anche in alcuni pregevoli ripiegamenti difensivi. Dall’82’, Lemina, 6: entra subito in partita e sfiora addirittura il gol dopo una percussione sulla destra.

Dybala, 6: inizio sgusciante, i blaugrana sono costretti sovente a fermarlo con le maniere forti. Mette in crisi gli avversari con un continuo movimento tra le linee. Cala nella ripresa, quando esce un po’ dal gioco e fatica a rendersi protagonista. Esce stremato. Forse ha pagato il breve stop dopo l’infortunio di Pescara. Dal 75′ Barzagli, 6: fa valere l’esperienza ed è preziosissimo nelle sfuriate finali dei catalani. Un lusso tenerlo in panchina…

Mandzukic, 5,5: in questo modulo non è più una punta. Si sacrifica come sempre, fa il terzino aggiunto. Ma il suo apporto offensivo è nullo. Non chiamatelo più ‘attaccante’.

Higuain, 5,5: parte bene, poi subisce la fisicità di Piqué e Umtiti. Ha due buone occasioni nel primo tempo, ma non riesce a sfruttarle. Nella ripresa sbaglia tanto e non incide. Dall’88’ Asamoah, senza voto.

All., Allegri, 7: la squadra approccia la partita nel migliore dei modi: attaccando e senza lucrare sul risultato. Poi sa soffrire quando il Barcellona aumenta la pressione. Nel complesso, la Juventus non ha davvero mai rischiato di riaprire il discorso qualificazione. Un meritatissimo accesso tra le magnifiche quattro in Europa. E potrebbe non essere finita qui…

Barcellona

Ter Stegen 6, Sergi Roberto 6 (dal 78′ Mascherano, 5.5), Piqué 6,5, Umtiti 6,5, Jordi Alba 5,5, Rakitic 5 (dal 57′ Alcacer, 5), Busquets 5,5, Iniesta 6, Messi 6, Suarez 5, Neymar 6,5. All., Luis Enrique, 6

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: pagina FB Khedira

Tag

Lascia un commento

Top