Basket femminile, Eurolega 2017: troppo forte la Dynamo Kursk. È campione d’Europa per la prima volta

Dynamo-Kursk-Basket-femminile-Twitter-Euroleague-Women.jpg

La Dynamo Kursk è campione d’Europa 2017. È il primo titolo per la squadra russa, che chiude il torneo imbattuta, ripetendo l’impresa già riuscita ad un’altra squadra russa, lo Spartak Mosca, nel 2010. Troppo forte la compagine allenata dallo spagnolo Lucas Mondelo, che domina per larghi tratti la finale contro il Fenerbahce. Al terzo posto invece si piazzano le padrone di casa, le russe dell’UMMC Ekaterinburg, che hanno battuto 68-63 l’USK Praga nella finale per il bronzo.

Eppure a cominciare meglio la finale sono le turche. L’americana Candace Parker sa bene che non può ripetere la prestazione opaca della semifinale: realizza infatti, sei dei dieci punti con cui il Fenerbahce comincia la gara (0-10). La sua connazionale, Angel McCoughtry, risponde con sette per il controparziale con cui la Dynamo si mette in partita (7-10). Per la stella della squadra russa sono 13 i punti realizzati nei primi dieci minuti, ma nonostante questo è il Fenerbahce a chiudere avanti, 17-18, grazie al tiro allo scadere della statunitense Sandrine Gruda. Dopo il primo mini-riposo, Kursk comincia a macinare il gioco con le sue lunghe: l’americana Nnemkadi Ogwumike e la russa Maria Vadeeva firmano il parziale con cui la Dynamo arriva alla doppia cifra di vantaggio (31-21). Trascinato da Candace Parker (13 punti all’intervallo), il Fenerbahce risale fino al -1 (35-34), ma l’ultimo minuto è fatale alle turche: parziale di 9-0 per Kursk e 44-34 a fine primo tempo. La squadra gialloblu paga soprattutto le palle perse, 12, troppe contro una corazzata come quella russa. Al ritorno in campo, la ragazze di coach Mondelo decidono di mettere le mani sul titolo aprendo con un parziale di 7-0 (51-34). Il vantaggio rimane per tutto il periodo intorno alla doppia cifra. L’ungherese Alex Quigley firma il -7 con cui si arriva agli ultimi dieci minuti (62-55). Le turche riescono anche ad issarsi fino al -2 ad inizio quarto (62-60), ma mancano l’aggancio. A questo punto la Dynamo stringe le viti in difesa e diventa devastante: il parziale di 15-3 da qui alla sirena finale consegna il titolo alle russe.

È un successo strameritato per la Dynamo Kursk, che conquista il primo titolo della sua storia e lo fa nel migliore dei modi, vincendo tutte le partite della competizione. Per le russe la grande protagonista è McCoughtry, che vince il titolo di MVP della Final Four chiudendo la partita con 20 punti. Per Ogwumike invece, doppia doppia da 19 punti e 10 rimbalzi. Il Fenerbahce invece, cade ancora una volta sul più bello. La squadra turca raccoglie il terzo secondo posto in sette anni, che sicuramente può avere un sapore diverso se si considera che il coach Firat Okul è arrivato solo quindici giorni fa. Alle gialloblu non sono bastati i 18 punti di Candace Parker ed i 19 di Alex Quigley. Cala dunque il sipario sull’Eurolega femminile 2017 con un’altra vittoria russa.

 

IL TABELLINO

DYNAMO KURSK – FENERBAHCE 77-63 (17-18, 44-34, 62-55)

Dynamo Kursk: Vadeeva 7, Ciak 5, Prince 18, Logunova 0, Vidmer n.e., Kirillova 3, Cruz 5, Dorosheva n.e., Ogwumike 19, McCoughtry 20, Medvedeva n.e., Levchenko 0

Fenerbahce: Bilgic 8, Cora 0, Korkmaz n.e., Gulcan n.e., Vardarli 4, Verameyenka 2, Canitez 0, Parker 18, Lavender 7, Gruda 5, Quigley 19, Ural n.e.

 

Foto: Twitter Euroleague Women

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top