Sci alpino: Šárka Strachová annuncia il ritiro, addio anche per Merle Soppela

strachova.jpg

La sciatrice ceca Šárka Strachová ha convocato quest’oggi una conferenza stampa per annunciare il suo ritiro dalle competizioni all’età di trentadue anni, una decisione in parte sorprendente visto che Záhrobská (suo cognome da nubile) faceva ancora parte delle migliori slalomiste del mondo a meno di un anno dai Giochi Olimpici di Pyeongchang 2018.

Poco nota al grande pubblico, quella che oggi può essere considerata come la più forte sciatrice ceca di tutti i tempi fu la rivelazione dei Mondiali di Bormio 2005 quando conquistò una sorprendente medaglia di bronzo in slalom. Da allora, Strachová è diventata famosa come la donna dei grandi eventi, confermandosi due anni dopo con il titolo mondiale vinto ad Åre 2007. Nel 2009 vinse l’argento iridato e nel 2010 ottenne il bronzo olimpico a Vancouver, per poi tornare sul gradino più basso del podio ai Mondiali del 2015. Fra i tanti successi, la ceca ha dovuto affrontare anche un tumore benigno al cervello.

Presenza fissa tra le migliori slalomiste del globo per oltre un decennio, Strachová ha ottenuto anche due vittorie – entrambe sulla pista statunitense di Aspen – ed un totale di diciassette podi in Coppa del Mondo, di cui due ottenuti nella stagione che si è appena conclusa, dove ha terminato in sesta nella classifica di specialità.

Da segnalare che oggi ha annunciato il ritiro anche un’altra slalomista, seppur meno nota: si tratta dela venticinquenne finlandese Merle Soppela, mai a punti in Coppa del Mondo ma con tre gettoni di presenza ai Mondiali (2013, 2015 e 2017).

giulio.chinappi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Šárka Strachová (Facebook)

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top