Nuoto, Assoluti Riccione 2017: Nicolò Martinenghi, Alessandro Miressi e Simona Quadarella gli osservati speciali per Tokyo 2020

profilo-facebook-Martinenghi.jpg

Gli Assoluti di Riccione sono ormai alle porte. Dal 4 all’8 aprile la vasca romagnola ospiterà una rassegna tricolore molto importante, manifestazione unica che mette in palio la qualificazione sulle distanze (individuali) per i Mondiali di Budapest 2017 (23-30 luglio). Un nuovo quadriennio alle porte ed il movimento italiano, partendo dalle certezze Gregorio Paltrinieri, Gabriele Detti e Federica Pellegrini, ha bisogno di forze fresche per guardare con fiducia a Tokyo 2020.

I nomi che sembrano essere già pronti per il salto a livello seniores sono Nicolò Martinenghi, Alessandro Miressi e Simona QuadarellaIl ranista di Varese è stato protagonista di una stagione invernale da incorniciare, scendendo per la prima volta sotto il minuti nei 100 metri (59″89) e stabilendo il primato del mondo juniores dei 50m in 27″32. Il primo banco di prova serio saranno, dunque, i campionati italiani perchè ci si giocherà il pass iridato. L’assaggio dei Criteria 2017 (17-22 marzo) è stato benaugurante: 58″21 nei 100 rana nella piscina da 25 metri (record italiano junior migliorando il riscontro “gommato” di Andrea Toniato del 2009) non avendo di certo finalizzato la preparazione per l’evento. L’1’00″09 (tempo limite per andare in Ungheria) sembra essere, dunque, alla portata del lombardo.

Per quanto concerne il 19enne torinese, specialista dei 100 stile libero e campione europeo negli Eurojunior 2016 di Hódmezővásárhely in 49″40, impressiona per la sua fisicità e presa in acqua: 202 cm ed un fisico muscolarmente ancora tutto da costruire. Un aspetto che fa presagire ampi margini di miglioramento per un ragazzo tra gli osservati speciali già da un paio di stagioni. Una convinzione frutto di quanto mostrato dall’allievo di Antonio Satta, protagonista di frazioni in staffetta notevolissime. Sarà dunque interessante verificare se il giovane saprà rispondere presente ai “Nazionali” e magari pensare di fare lo “scherzetto” ai ben più navigati Luca Dotto e Marco Orsi. Il 47″51 dei 100 stile libero ai Criteria, nella prima frazione della gara a squadre, è un riscontro decisamente interessante, considerando che come Martinenghi non ha di certo “scaricato” per la competizione in questione.

Infine la classe ’98 romana, allenata dall’ex fondista Christian Minotti, è da diverso tempo attesa al crack a livello seniores. Campionessa del mondo juniores nei 1500 sl e argento negli 800 della rassegna iridata giovanile 2015 di Singapore, la stileliberista cresciuta nel Circolo Canottieri Aniene esprime il suo grande potenziale nello sforzo prolungato. Sul finire del 2016 la Quadarella ha stabilito in 15´49″92, il nuovo record italiano assoluto in vasca corta nei 1500 sl abbattendo  di oltre 6 secondi il precedente limite di 15´56″25 siglato da Aurora Ponselè a Civitavecchia (RM) il 23 febbraio del 2014. Un riscontro cronometrico di grande qualità bissato nel recente Trofeo Città di Milano nel quale la 19enne romana con 4’08″62 si è aggiudicata i 400 sl (sesto crono stagionale nella distanza) in una specialità non nelle sue corde. Un risultato che promette qualcosa di importante in vista dell’appuntamento di Riccione.

 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto da Deepbluemedia

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top