Tennis, Australian Open 2017: il rientro tra molte incognite di Roger Federer

tennis-roger-federer-brisbane-fb-roger-federer.jpg

La voglia di combattere ancora, di dimostrare di essere ancora uno dei migliori e nello stesso tempo la volontà di allontanare l’inizio della parabola discendente di una carriera leggendaria. Sono queste alcune delle motivazioni che spingono Roger Federer a tornare ancora in campo e provare a tornare a vincere uno Slam che ormai gli manca dal 2012.

L’operazione al ginocchio gli ha fatto perdere la seconda parte della scorsa stagione ed il campione di Basilea è scivolato addirittura al numero 17 del mondo. Proprio dagli imminenti Australian Open l’elvetico vuole ricominciare la sua risalita nel ranking mondiale, ma non sarà facile e ci sono ancora troppe incognite sullo stato fisico di Roger.

Federer è tornato a giocare nella Hopman Cup, test importante ma con meno pressioni rispetto ad un torneo ATP. Bisognerà vedere come risponde il ginocchio alle fatiche di giocare match sui cinque set. Il rischio per lo svizzero è quello di avere fin dai primi turni un tabellone durissimo e dunque con la possibilità concreta di perdere tante energie e di uscire prematuramente dal torneo.

Difficile ipotizzare dove possa realmente arrivare in questo primo Slam dell’anno l’ex numero uno del mondo. Possibile che Federer possa sfruttare tutta questa prima parte di stagione per arrivare al massimo della condizione a Wimbledon, che resta come sempre il primo grande obiettivo dell’elvetico, che sogna di tornare a vincere ancora una volta lo Slam londinese.

Raggiungere la seconda settimana a Melbourne potrebbe già essere preso come un ottimo risultato, ma molto dipenderà dal sorteggio. Forse per la prima volta in carriera non ci sono grandi aspettative su Federer e questo potrebbe anche essere un vantaggio, ma dalla stessa parte un’eliminazione prematura potrebbe aumentare i commenti di chi crede che lo svizzero non possa più tornare quello di un tempo. Solo il campo saprà dare una risposta definitiva, ma il solo ritorno di Roger Federer è certamente un bene per tutto il mondo del tennis

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

foto: pagina FB Federer

Lascia un commento

scroll to top