Ginnastica, Serie A1 2016 – Tutti i podi individuali di giornata a Torino. Le migliori sono state…

Oggi pomeriggio, al PalaVela di Torino, si è disputata la quarta tappa della Serie A1 2016 di ginnastica artistica.

Di seguito tutti i podi individuali di giornata. Ricordiamo che sono solo classifiche virtuali e non consegnano titoli: la competizione è esclusivamente a squadre.

 

CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE

# NOME COGNOME SQUADRA PUNTEGGIO
1. Federica Macrì Artistica 81 Trieste 56.350
2. Enus Mariani Pro Lissone 55.550
3. Lara Mori Giglio Montevarchi 54.400

 

VOLTEGGIO

# NOME COGNOME SQUADRA PUNTEGGIO
1. Sofia Busato Brixia Brescia 15.550
2. Federica Macrì Artistica 81 Trieste 15.450
3. Sofia Bonistalli Polisportiva Casellina Scandicci 14.950

 

PARALLELE ASIMMETRICHE

# NOME COGNOME SQUADRA PUNTEGGIO
1. Martina Rizzelli Brixia Brescia 14.750
2. Tea Ugrin Artistica 81 Trieste 14.100
3. Giorgia Campana Artistica 81 Trieste 13.900

 

TRAVE

# NOME COGNOME SQUADRA PUNTEGGIO
1. Arianna Rocca Forza e Virtù 1892 Novi Ligure 13.950
1. Marta Pihan-Kulesza Pro Lissone 13.950
3. Tea Ugrin Artistica 81 Trieste 13.650

 

CORPO LIBERO

# NOME COGNOME SQUADRA PUNTEGGIO
1. Enus Mariani Pro Lissone 14.500
1. Erika Fasana Brixia Brescia 14.500
3. Federica Macrì Artistica 81 Trieste 14.450

 

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ginnastica, Serie A 2016 – Tutti i verdetti: scudetti, Golden League, promozioni e retrocessioni

Ginnastica, Francesca Deagostini: “Mi ritiro dall’agonismo”. Un bronzo agli Europei, sfiorò le Olimpiadi: Grazie Mille