Slittino, Coppa del Mondo: Mazdzer domina a Park City, sesto Fischnaller

Torna a Park City, a due anni di distanza, la Coppa del Mondo di slittino artificiale. Nel terzo appuntamento stagionale, il secondo consecutivo negli Stati Uniti, ad imporsi è ancora una volta Chris Mazdzer, vero mattatore di queste gare casalinghe. 1’30”960 il crono conclusivo dello slittinista statunitense, al terzo successo in Coppa (dopo quello di Lake Placid e la sprint di Calgary nel 2014), migliori parziali in entrambe le manche.

Secondo posto per l’austriaco Wolfgang Kindl, per la terza volta consecutiva sul podio in questa stagione, distante 96 millesimi, terzo per il campione olimpico Felix Loch, finalmente vicino ai livelli che gli appartengono (127 millesimi di ritardo dalla vetta). Completano la top-5 l’altro tedesco Ralph Palik e il russo Alexandr Peretjagin. Solo nono Tucker West, uno dei favoriti odierni vista la performance di settimana scorsa a Lake Placid; 31mo a causa di un grave errore nella prima run il campione del mondo Semen Pavlichenko.

In casa Italia ovviamente ci si aspettava tanto da Dominik Fischnaller, vincitore ad Igls all’esordio, che doveva riscattare l’opaca prova di Lake Placid. Poco più che sufficiente la performance dello slittinista altoatesino: una prima manche condizionata da un errore nella fase iniziale e una seconda non perfetta l’hanno posizionato in sesta piazza. Da sottolineare invece l’undicesimo posto di Kevin Fischnaller, apparso molto a suo agio su questo catino: miglior prestazione stagionale per il cugino di Dominik.

In chiave classifica generale mantiene ovviamente la vetta Mazdzer, allungando sugli inseguitori: Kindl è distante 22 punti, Fischnaller 60. Fondamentali però saranno le sprint che andranno in scena nella notte italiana.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: FB Usa Luge

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Slittino naturale: la Coppa si apre con il successo di Pigneter/Clara

Slittino: vittoria per Oberstolz/Gruber, Fischnaller secondo! Italia stupenda a Park City nelle sprint