Tiro con l’arco, Mondiali 2015: Ricurvo maschile, finale e Rio 2016. Donne subito out. Compound…

Arco_Maschile_Nespoli_Frangilli_Pasqualucci_Fitarco.jpg

Seconda giornata ricca di emozioni ai Mondiali 2015 di tiro con l’arco, in quel di Copenaghen, dove erano in corso di svolgimento i tornei delle prove a squadre. Ecco com’è andata.

Nel tabellone dell’arco ricurvo maschile, il trio costituito da Mauro Nespoli, David Pasqualucci e Michele Frangilli fa palpitare positivamente gli italiani centrando la finale per l’oro, che avrà luogo domenica 2 agosto a mezzogiorno circa contro la Corea del Sud.
Gli azzurri vivono sempre sul filo del rasoio vincendo tre spareggi in altrettanti turni eliminatori: agli 1/8 battono l’India 5-4, conquistando il pass per Rio 2016, ai 1/4 superano la Cina, in uno shoot-off rocambolesco deciso dalla vicinanza della terza freccia al bersaglio (4-4 / 27*-27), e in semifinale vivono l’apoteosi con Taipei che viene regolata, ancora una volta dopo il 4-4 delle volèe regolamentari, dal braccio armato di Michele Frangilli (29-27).

Tutt‘altro destino invece si riservano le ragazze: Natalia Valeeva, Guendalina Sartori ed Elena Tonetta incappano infatti, al primo turno, nella sconfitta contro la Georgia rimandando così la chance di qualifica diretta all’appuntamento carioca; che però potrà essere raccolta (come riporta il sito federale fitarco.it) o venerdì prossimo nella giornata dei ripescaggi olimpici oppure nel 2016, quando gli Europei di Nottingham (Inghilterra) e la tappa di Coppa del Mondo di Antalya (Turchia) metteranno a disposizione altri pass a cinque cerchi.

Le rassegne di compound, diversamente, hanno visto l’Italia maschile (Pagni, Dragoni e Pagnoni) arrivare sino alla semifinale, persa sfortunatamente 224-226 contro l’Iran, ed ora in grado di giocarsi il bronzo nella finale contro i padroni di casa della Danimarca (Damsbo, Hansen, Laursen).
Mentre al femminile il sogno di Marcella Tonioli, Laura Longo e Viviana Spano si è fermato a ridosso della zona medaglie, per mano dell’Olanda (Inge Van Caspel, Irina Markovic Ed Evelien Groenveld) che si impone 220-213.

I Mixed team di entrambi gli archi, infine, registrano una doppia eliminazione ai 1/4 di finale.
Mauro Nespoli e Natalia Valeeva vengono battuti 0-6 dalla Georgia (Khatuna Narimanidze e Lasha Pkhadze); con i campioni del mondi in carica Marcella Tonioli e Sergio Pagni che invece lasciano strada alla Corea del Sud (Yun Hee Kim-Jongho Kim) 141-145.

Domani spazio alle sfide individuali sino ai 1/24 di finale. Mauro Nespoli e David Pasqualucci riposeranno in virtù della loro buona qualifica, che li proietta già ai 1/16 di finale.

PER TUTTE LE IMPRESSIONI DEGLI AZZURRI E ULTERIORI INFO CLICCA QUI (fitarco.it)

Foto: Fitarco

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top