Seguici su

Precisione

Giochi Europei Baku 2015, tiro a segno: Italia, bene le punte, manca la squadra

Pubblicato

il

Oltre le medaglie, cosa c’è?

E’ questo l’interrogativo che in queste ore ci si può porre, rispetto alla spedizione della nazionale italiana di tiro a segno ai Giochi Europei di Baku.

Come al solito Petra Zublasing e Niccolò Campriani non hanno deluso raccogliendo una medaglia in competizioni olimpiche a testa, ed impreziosendo il loro soggiorno in Azerbaijan con la meravigliosa vittoria nel Mixed Team di carabina a 10m; al pari ormai di un Marco De Nicolo sempre più a suo agio nella gara “a terra”e capace pure di esaltarsi anche in condizioni difficili, grazie alla sua infinita esperienza.

Ma dietro di loro?

Nessuno, oltre che al già qualificato Giuseppe Giordano per le competizioni di pistola, è stato in grado di andare a conquistare un pass per Rio 2016.
Luca Tesconi è l’unico che è riuscito ad accedere ad una finale, nella specialità peraltro in cui è vicecampione in carica a cinque cerchi, senza però ottenere il visto per l’appuntamento carioca; mentre degli altri componenti della squadra non si è vista grande traccia.

Gli appuntamenti per far bene però, non mancano.

Dagli Europei “a fuoco”, di fine luglio, alla prossima tappa di Coppa del Mondo, in quel di Gabala (sempre in Azerbaijan), sino ad arrivare ai prossimi Europei a 10m, del marzo 2016, gli eventi in cui cercare di centrare la qualificazione ci sono.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: ISSF (Voice2Media)

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *