Vuelta a Andalucia 2015: da domani la sfida Froome-Contador

Alberto-Contador-Gianluca-Santo.png

Cinque giornate di gara, per la Vuelta a Andalucia 2015. Tappe impegnative, senza esagerazioni, e aperte a più soluzioni che hanno richiamato in Spagna tanti big del ciclismo mondiale. Da domani al 22 saranno tanti i campioni impegnati in questa breve corse a tappe che si preannuncia altamente spettacolare.

La prima giornata di gara si dividerà in due semitappe, con una cronometro di 8 chilometri che potrebbe subito scavare lievi distacchi in classifica. Tutte le tappe, di fatto, si risolveranno con arrivi in salita più o meno impegnativo che metteranno a confronto scalatori e scattisti su pendii diversi ma singolari per questa prima parte di stagione, che tende solitamente a premiare i velocisti. La frazione decisiva, e più impegnativa, dovrebbe essere la quarta, con arrivo ad Alto de Allanadas, una salita vera che verosimilmente dovrebbe fare la differenza anche nei piani alti della classifica.

Favoritissimi per il successo finale sono Chris Froome e Alberto Contador. Per entrambi si tratta dell’esordio stagionale, ma già lo scorso anno hanno dimostrato di riuscire a trovare subito il giusto colpo di pedale per poter essere competitivi, specialmente nelle tappe loro più adatte. Per entrambi questa sarà una stagione importante, che culminerà con la sfida al Tour de France, dal quale si sono dovuti ritirare entrambi nel 2014.

Tra i corridori che sembrano essere più adatti a questo tipo di corsa c’è il francese Romain Bardet (AG2R), cresciuto molto negli ultimi anni e ormai di diritto tra i big del ciclismo mondiale, ma come lui potrebbe far bene anche Bauke Mollema (Trek Factory). L’ultima tappa, che si preannuncia meno impegnativa delle altre, potrebbe sorridere a John Degenkolb (Giant-Alpecin), che nonostante un percorso non troppo adatto alle sue caratteristiche ha scelto di presentarsi al via di questa corsa probabilmente per testarsi sulle salite in ottica classiche.

Tra gli italiani occhi puntati su Enrico Gasparotto (Wanty – Groupe Gobert) che potrebbe avere molto da dire su questi arrivi, Eros Capecchi e Giovanni Visconti, punte della Movistar.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top