Tennis, WTA Anversa: il ruggito della Leonessa! Demolita Angelique Kerber!

tennis-francesca-schiavone-us-open-2014-federtennis-tonelli.jpg

Nel secondo turno del torneo WTA di Anversa, arrivano ottime notizie per il tennis azzurro. Francesca Schiavone, dopo un periodo di lungo buio, ha sorprendentemente sconfitto Angelique Kerber, numero 10 del mondo e testa di serie numero 2 del draw belga, con il punteggio di 6-1 6-1 in un’ora di gioco.

E’ stato un vero e proprio spettacolo quello che la nostra “leonessa” ha messo in scena contro la Kerber. Un dominio tecnico e tattico assoluto, con la teutonica completamente in balia della Schiavone dal primo 15.  La carta vincente sono state le rotazioni che l’azzurra è riuscita ad imprimere ai propri colpi mettendo in grave difficoltà la tedesca negli spostamenti e nel timing sulla palla.  Le statistiche del match, in tal senso, sono assai esaustive: 63% di prime palle, solo 12 errori non forzati sono solo alcuni dei dati che si possono citare. Una gestione del match che non si vedeva da tempo, da parte della milanese, e che rinfranca dopo un inizio di 2015 che non sembrava essere tanto diverso dal 2014. L’essere riuscita a sconfiggere, dopo 3 anni, una top 10 è un segnale importantissimo per la Schiavone che la può rilanciare, soprattutto da un punto di vista psicologico, nelle prossime partite.

Ora ai quarti di finale per la nostra Francesca ci sarà la spagnola Carla Suarez Navarro che ha avuto la meglio in 3 set (4-6 6-0 6-2) su Monica Niculescu e può essere insidiosa avendo un tennis molto simile all’italiana.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Federtennis/Tonelli

giandomenico.tiseo@olimpiazzurra.com

WEB TV

2 Replies to “Tennis, WTA Anversa: il ruggito della Leonessa! Demolita Angelique Kerber!”

  1. NunzioV ha detto:

    Ho avuto la fortuna di poter seguire l’incontro in tv ed è stato un crescendo di emozioni con la Schiavone salita in cattedra e la Kerber che non ci ha capito più niente. Il bello della nostra azzurra è che si diverte e riesce a trasmetterlo al pubblico. Bentornata Leonessa!

    1. Giandomenico Tiseo ha detto:

      Assolutamente si. Un tennis molto vario e coinvolgente, molto discontinuo rispetto alle solite bastonate da fondo.

Lascia un commento

scroll to top