Speed Skating, Mondiali Singole Distanze 2015: egemonia olandese, Sablikova guastafeste e poca Italia

olanda.jpg

Nella prima giornata dei Mondiali 2015 su singole distanze di scena sull’anello di ghiaccio di Heerenveen, si è assistito ad uno show dei padroni di casa. Gli olandesi infatti hanno quasi monopolizzato la scena grazie alla doppietta sui 10000m  maschili con Jorrit Bergsma ed Erik Jan Kooiman, rispettivamente primo e secondo, e al secondo e terzo posto sui 3000m femminili di Ireen Wust e Marije Joling.

Entrando ancor più nello specifico, l’unica atleta in grado di porre un freno all’ondata orange è stata Martina Sablikova che, in un eccezionale duello nell’ultima batteria contro la Wust, leader di Coppa del Mondo generale, ha avuto la meglio con il tempo di 4:02.17, infliggendo all’avversaria un distacco di 1.29 secondi. Come detto, a seguire il resto del plotone arancione con la Joling (4:05.51) e Jorien Voorhuis (4:05.76).

Ritornando all’analisi dei 10000m maschili, orfani di altri mostri sacri olandesi come Bob De Jong e Sven Kramer, il nuovo astro nascente dei Paesi Bassi, non poteva che centrare il bersaglio grosso. Jerrit Bergsma, infatti, ha vinto alla grande con il crono di 12:54.82 infliggendo al proprio compagno di squadra Kooiman ben 7.75 secondi. Ancor più attardati gli altri con il tedesco Patrick Beckert a occupare il gradino più basso del podio con 16.13 secondi di ritardo dalla testa.

Per quanto riguarda l’Italia, senza infamia e senza lode, la prova di Francesca Lollobrigida sui 3000m con un 16esimo posto (4:15.47) che tuttavia non dice molto delle effettive condizioni dell’azzurra. L’obiettivo della skater italiana sarà la Mass Start dell’ultimo giorno e allora lì avremo le giuste risposte.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: profilo facebook Jorrit Bergsma

giandomenico.tiseo@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top