Nuoto, doping: il caso Gomes si risolve con soli sei mesi di squalifica

Nuoto-Joao-Gomes-Junior-FB.jpg

Coinvolto in un caso doping durante i Mondiali in vasca corta di Doha 2014, il nuotatore brasiliano João Luiz Gomes Júnior se la caverà con soli sei mesi di squalifica. Il ventottenne verdeoro era infatti risultato positivo ad un diuretico, ma il tribunale preposto ha creduto alla versione della difesa, che parlava di una “contaminazione accidentale”, evitando così a Gomes una squalifica di quattro mesi. Inoltre, il Brasile conserverà le tre medaglie d’oro vinte nelle staffette alle quali il ranista aveva preso parte (4×50 metri stile libero, 4×100 metri stile libero, 4×50 metri mista), che non saranno sottratte neanche al nuotatore incriminato. Possiamo dunque dire che, ancora una volta, un caso doping riguardante un nuotatore brasiliano si conclude con un nulla di fatto.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: João Gomes Júnior (pagina Facebook)

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top