Micol Cristini, pattinatrice azzurra: “Voglio alzare i miei personal best, ispirandomi a Carolina”

micol-cristini-luca-renoldi-photo-pattinaggio1.jpg

Micol Cristini, terza ai recenti Campionati nazionali, ha preso parte qualche settimana fa ai recenti Campionati continentali a Stoccolma, dove a causa di qualche imprecisione non è riuscita a qualificarsi per il programma libero. L’azzurra, classe 1998, racconta i suoi sentimenti riguardo quella gara e i prossimi obiettivi.

Hai partecipato al tuo primo Campionato europeo, una fondamentale tappa della tua carriera da pattinatrice. Quali sono state le tue emozioni? Sei comunque soddisfatta di aver potuto prendere parte a questa importante rassegna?

“Riguardo al Campionato europeo sono molto soddisfatta, peccato per la caduta. Un po’ per l’agitazione e  per la voglia di voler fare un programma pulito, come avevo fatto nelle settimane prima in allenamento. Io sento di aver pattinato bene. Sono molto contenta perché mi rendo conto solo ora di aver partecipato ad una gara così importante. Ora però devo allenarmi anche ad estrarre il numero di discesa sul ghiaccio, visto che su 20 sono riuscita a prendere il 5!”.

Puoi raccontarci qualcosa sui tuoi programmi? Come ti sei preparata per il corto, più “spagnoleggiante”, e per il libero?

“Quest’anno per il corto ho scelto una musica più di “carattere” rispetto agli anni passati, quando ne eseguivo di  più lente. Infatti per prepararmi al flamenco ho partecipato a tante lezioni in sala danza davanti agli specchi. Il libero mi piace da impazzire. Amo la musica e  pattinarlo, anche se devo ancora sistemare qualche particolare”.

micol cristini luca renoldi photo pattinaggio

Qual’è la tua routine di allenamento? Stai provando nuovi elementi tecnici?

“Sul ghiaccio mi sto concentrando ad eseguire tutti i tripli ogni giorno, e sto anche studiando la combinazione triplo-triplo”.

Quali sono i tuoi prossimi obiettivi?

“Dei prossimi obiettivi non abbiamo ancora parlato, ma io per l’anno prossimo vorrei mettere qualche triplo diverso nei programmi e ovviamente alzare i miei personal best per quanto riguarda i punteggi”.

Come ti trovi al Sesto Ice Skate, dove sei in pista anche con Valentina Marchei e Roberta Rodeghiero?

“Al Sesto mi trovo benissimo con tutti: è proprio una bella società”.

micol cristini luca renoldi photo pattinaggio3

Quali pattinatrici ispirano maggiormente il tuo pattinaggio?

“Io ammiro molto Carolina Kostner perché ha dimostrato a tutti cosa vuol dire avere la forza di rialzarsi sempre.”

Quale sarà il tuo futuro fuori dal ghiaccio?

“Il mio futuro fuori dal ghiaccio non lo so ancora, ma vorrei diventare un insegnante di pattinaggio”.

Cosa ami fare nel tuo tempo libero?

“Nel tempo libero esco, vado a fare un giro con la mia famiglia oppure con il mio fidanzato (Matteo Rizzo, pattinatore della nazionale ndr) e i suoi cani”.

micol cristini luca renoldi photo pattinaggio2

Al Golden spin di Zagabria l’anno scorso ti sei trovata ad un passo dal podio, dietro  a grandi avversarie, come Yu- Na Kim. Cosa ricordi dell’evento?

“L’anno scorso sono arrivata quarta alla Golden Spin: è stata una bellissima esperienza gareggiare con Yuna Kim, Miki Ando e con Elisaveta Tuktamisheva! Mi ricordo che c’erano fotografi ovunque, ma non ero agitata”.

Il bilancio di questa stagione: Campionati italiani, Grand Prix juniores…

“Siamo ormai quasi arrivati alla fine della stagione. Sono molto orgogliosa di quello che ho fatto, perché sono stata costante per tutto l’anno! Ho affrontato ogni gara positivamente”.

micol cristini luca renoldi photo pattinaggio11

 

Continuate a seguire gli aggiornamenti sulla nostra pagina FB Pattinaggio Artistico Italiano- Italian Ice Skating. 

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per seguirci su Twitter

eleonora.baroni@olimpiazzurra.com

Foto: Luca RENOLDI- www.lucarenoldiphoto.com

Lascia un commento

scroll to top