Ginnastica, morta Olga Törös. Carla Marangoni diventa l’Olimpionica più anziana al Mondo: (quasi) 100 anni

Carla-Marangoni.jpg

È scomparsa Olga Törös! Questo nome potrebbe dire poco ai più, ma era un pezzo importante della storia della Polvere di Magnesio internazionale. Questa atleta ungherese era la medagliata olimpica più anziana al Mondo, rimanendo nello stretto ambito della ginnastica artistica (la terza, considerando anche gli altri sport).

Olga aveva compiuto 100 anni lo scorso 4 agosto e ha sempre ricordato con cuore la bellissima medaglia di bronzo conquistata con la sua squadra alle Olimpiadi di Berlino 1936. La Seconda Guerra Mondiale le spezzò la carriera ginnica e, dopo il conflitto bellico, divenne un’insegnante.

In Patria era un’autentica star e il suo ultimo compleanno venne molto ben festeggiato. Olga Törös è spirata in pace, senza soffrire particolarmente.

 

Questa triste notizia conferisce all’Italia un nuovo primato. La mitica Carla Marangoni diventa la ginnasta più anziana in vita che sia stata capace di conquistare una medaglia olimpica.

La pavese, che attende il prossimo 13 novembre per spegnere le 100 candeline, conquistò la medaglia d’argento con la squadra ad Amsterdam 1928 (è l’unica medaglia italiana a cinque cerchi nell’artistica femminile).

Carla diventa così la terza atleta olimpionica più anziana. Davanti a lei solo due miti come Sàndor Tarics (oro con la Nazionale dell’Ungheria di pallanuoto a Berlino 1936) ed Evelyn Furtsch (oro con la staffetta 4x100m degli USA a Los Angeles 1932).

Ricordiamo che la Marangoni è anche l’unica superstite tra tutti gli atleti che parteciparono a quell’edizione dei Giochi e che è l’unica persona al Mondo che può testimoniare un’edizione anteriore al 1932.

CLICCA QUI per la storia sulla magica Italia del 1928 e sui record mondiali di quella Nazionale

 

(foto Financial Times)

Lascia un commento

scroll to top