F1, Test Barcellona 2015: fulmine Mercedes, Ferrari con il target affidabilità

Rosberg5-Mercedes-FOTOCATTAGNI.jpg

La seconda giornata dei test di F1 di scena sul tracciato di Barcellona ha evidenziato quello che un po’ tutti temevano: la Mercedes sta giocando con i suoi avversari. Oggi la freccia d’argento, guidata da Nico Rosberg, ha siglato uno strepitoso 1:22.792 che abbassa di quasi 1 secondo il crono di Felipe Massa, della giornata di ieri, apparso come spaziale. Senza dubbio le condizioni della pista avranno aiutato una prestazione del genere, tuttavia desta impressione la facilità con cui il pilota tedesco sia riuscito ad abbassare così sensibilmente il limite. Un tempo che si colloca ad un solo secondo dal record della pista ma con vetture molto diverse e che avevano a disposizione propulsori con ben altre caratteristiche. Non si può che dire che la Mercedes fa davvero paura!

Guardando in casa Ferrari, il lavoro di Sebastian Vettel è stato quello di “stressare” la vettura in ogni aspetto per verificare dati e parametri con diverse mescole. L’ 1:25.339 vale la quarta posizione nell’ordine dei tempi odierno e la consapevolezza che a Maranello stanno facendo di tutto per trovare il giusto set-up per migliorare step by step la vettura per il primo appuntamento della stagione in Australia il 15 Marzo. E’ lapalissiano che il distacco con le frecce d’argento di Stoccarda è ancora molto evidente, tuttavia la cultura dei piccoli passi è quello che questa stagione 2015 dovrà essere.

Parlando degli altri, sono positive le notizie per la Mclaren che con Jenson Button alla guida ha totalizzato un centinaio di giri per sondare l’affidabilità della vettura. Di sicuro, dopo dei giorni molto negativi fatti di problemi tecnici e il caso “Alonso”, questa è una “dolce novella” per il team di Woking. Per quanto concerne la Red Bull, problemi sulla vettura del russo Kvyat che hanno impedito al driver di completare il programma. Dopo i segnali discreti dei giorni passati, il gruppo di lavoro di Adrian Newey deve fare i conti con la fragilità del proprio “pacchetto”. Per chiudere, ottimo l’esordio della nuova Force India che si è dimostrata da subito molto solida, consentendo a Nico Hulkemberg di coprire diversi chilometri con 73 giri all’attivo.

CLASSIFICA DEI TEMPI

Pos. N. Pilota Team Distacco Tempo Giri
1 06 Nico Rosberg Mercedes 1’22″792 106
2 77 Valtteri Bottas Williams +01″203 1’23″995 90
3 12 Felipe Nasr Sauber +01″279 1’24″071 141
4 01 Sebastian Vettel Ferrari +02″547 1’25″339 143
5 22 Jenson Button McLaren +03″570 1’26″362 101
6 13 Pastor Maldonado Lotus +03″913 1’26″705 140
7 33 Max Verstappen Toro Rosso +03″974 1’26″766 139
8 26 Daniil Kvyat Red Bull +04″173 1’26″965 84
9 27 Nico Hulkenberg Force India +06″055 1’28″847 77

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

giandomenico.tiseo@olimpiazzurra.com

Twitter: @Giandomatrix

Lascia un commento

scroll to top