F1, Test Barcellona 2015: fulmine Massa, primi problemi in Mercedes, Ferrari di passo

Massa-Williams-FOTOCATTAGNI.jpg

Nel primo giorno di test di “Barcellona 2”, ispirandoci ad un titolo da film, la Williams di Felipe Massa ha stabilito il primato sul giro di questi turni di prove, di scena sul tracciato di Montmelò. Il brasiliano, con il suo 1:23.500 ha lasciato davvero tutti a bocca aperta, abbassando di quasi un secondo il precedente limite e dando l’impressione che anche il team inglese abbia tutte le carte in regola per confermare lo splendido 2014. Tuttavia, inquadrando tutto in ottica razionale, va detto che la prestazione di Massa è stata ottenuta con gomme soft che lo hanno sicuramente agevolato nel raggiungimento di un crono simile. In casa Mercedes se, da un lato, la macchina manifesta sempre la sua straordinaria costanza di rendimento, con Lewis Hamilton terzo nella graduatoria dei tempi in 1:24.881 (gomme medie), dall’altro l’affidabilità è venuta meno. La freccia d’argento dell’inglese è stata costretta a dover terminare in anticipo la propria giornata di lavoro per via di un problema al sistema ibrido della W06. Sono soli piccoli segnali, magari di speranza per i rivali, che possono mettere in discussione lo status di macchina perfetta.

Venendo alla Ferrari, Kimi Raikkonen ha concentrato tutto il proprio lavoro sulle simulazioni da gara sempre su un passo dell’ 1:26 di difficile interpretazione visto che non sappiamo i chili di benzina a bordo della sua vettura. Tuttavia, il grande disavanzo da Mercedes e la crescita delle prestazioni di macchine come la Williams può cominciare ad essere un piccolo campanello d’allarme.

Per chiudere, i soliti problemi di affidabilità per la Mclaren che, poco prima della ripresa delle prove del pomeriggio, ha annunciato via twitter la rinuncia per un guasto al sistema idraulico del motore. Un avvio di stagione non proprio fortunato per il team di Woking che oggi ha dovuto anche chiarire la propria posizione sull’incidente occorso a Fernando Alonso, domenica scorsa. Il team principal Ron Dennis ha categoricamente smentito che le cause riguardino il sistema elettrico della vettura e spiegato che Alonso sia stato sorpreso da un’improvvisa folata di vento.

CLASSIFICA DEI TEMPI DI GIORNATA:

1 19 Felipe Massa Williams 1’23″500 103
2 09 Marcus Ericsson Sauber +00″776 1’24″276 122
3 44 Lewis Hamilton Mercedes +01″381 1’24″881 48
4 26 Daniil Kvyat Red Bull +02″447 1’25″947 75
5 08 Romain Grosjean Lotus +02″677 1’26″177 75
6 07 Kimi Raikkonen Ferrari +02″827 1’26″327 80
7 55 Carlos Sainz Toro Rosso +03″462 1’26″962 86
8 22 Jenson Button McLaren +07″979 1’31″479 07

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

giandomenico.tiseo@olimpiazzurra.com

Twitter: @Giandomatrix

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top