Equitazione: John Whitaker si conferma padrone di Hong Kong

Equitazione-John-Whitaker-Facebook.jpg

Dopo il successo di ieri, il britannico John Whitaker ha confermato il suo ottimo feeling con il Masters di Hong Kong andando a vincere il Grand Prix finale di questa seconda tappa del Grand Slam. Il cinquantanovenne, esponente di una delle famiglie più note dell’equitazione mondiale, ha dominato la prova in due round chiudendo quello decisivo in 42″54, naturalmente senza commettere errori sugli ostacoli grazie alla meticolosità di Argento. In seconda posizione si è classificato lo svedese Henrik von Eckermann su Gotha FRH (43″28), mentre il podio è stato completato dal francese Simon Delestre su Ryan des Hayettes. Ha preso parte al round finale anche Piergiorgio Bucci: l’azzurro, assieme a Casallo Z, si è però dovuto accontentare del dodicesimo posto a causa delle otto penalità, nonostante il buon crono di 44″74. Emanuele Gaudiano e Caspar 232, invece, sono stati eliminati nella prima manche, chiudendo in ventiduesima posizione.

In precedenza, Whitaker aveva ottenuto anche un terzo posto in sella a Lord of Arabia, chiudendo in 55″53 la prova contro il tempo. In quest’occasione, a vincere è stato il francese Roger-Yves Bost su Nikyta d’Elle (54″46), mentre alla piazza d’onore si è classificato l’olandese Maikel van der Vleuten su VDL Groep Eureka (55″06). Emanuele Gaudiano ha chiuso sedicesimo su Galileo 139 (4/63″57).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: John Whitaker (pagina Facebook)

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top